Home Imprese Sostenibili Bici elettrica, sogno sempre meno proibito degli italiani

Bici elettrica, sogno sempre meno proibito degli italiani

città: Milano - pubblicato il:
bici elettrica

bici elettricaNonostante il tempo variabile e pazzerello agli italiani piace muoversi e lo farebbero molto volentieri con una bici elettrica piuttosto che con una tradizionale, soprattutto per coprire lunghe distanze.

Per le vacanze estive, momento tanto atteso da tutti, si ha voglia di evadere, di respirare aria fresca sotto un cielo azzurro e in molti italiani si accende il desiderio di saltare in sella a una bicicletta per fare un po’ di movimento e scaricare lo stress accumulato. Cosa c’è di meglio quindi che fare una passeggiata in totale relax… magari senza dover faticare e sudare utilizzando una bici elettrica?

Che la bici elettrica piaccia lo dicono i dati della ricerca realizzata da OnePoll per Shimano, azienda giapponese di componentistica e tecnologia per biciclette: emerge infatti che l’88% degli intervistati valuta di comprare un’e-bike per il proprio tempo libero e per farlo è disposto a spendere fino a 1.000 euro (64% circa).

Ma qual è il motivo principale che spingerebbe a comprare e utilizzare un’e-bike? Il 56% vorrebbe adoperarla per coprire lunghe distanze, evitando così di utilizzare la propria auto o i mezzi pubblici spesso affollati, mentre il 36% la considera una buona palestra per tenersi sempre attivo e in movimento.

Analizzando i vantaggi, la bici elettrica unisce i punti di forza di una normale bicicletta (praticità, ecologia e confort) a un piccolo motore elettrico, per pedalare senza sforzo per lunghe distanze, dando così vita a un mezzo di trasporto ecologico, salutare, divertente e facile da usare.

Proprio per queste ragioni, gli intervistati ammettono che il più grande vantaggio dell’e-bike è di pedalare senza stancarsi (25%), mentre il 20% la apprezza perché può andare più veloce di una normale bicicletta!

Quale sarà quindi il futuro dell’e-bike? Secondo il 48% la bici elettrica sostituirà altri veicoli a motore, come per esempio i motorini, e saranno anche l’alternativa più diffusa ai mezzi pubblici; per il 38% diventeranno un sostituto della bicicletta classica, mentre il 14% ritiene che in futuro non ci sarà alcun cambiamento rispetto a come sono percepite ora.

“La scommessa per il futuro è la bici elettrica” commenta Ilaria Deidda, Marketing Manager di Shimano Italy Bycicle Components “Sicuramente è il mezzo di trasporto più richiesto, in quanto consente di pedalare e muoversi senza sudare e senza fatica: allo stesso tempo permette di mantenersi in forma e di rispettare l’ambiente. L’e-bike garantisce il benessere e la salute sia della persona attraverso l’attività fisica che della comunità perché rende le città molto più vivibili. Dal bike sharing alla bici elettrica, questa è la nuova frontiera della mobilità sostenibile”.

L’indagine è stata condotta dalla società di ricerca di mercato OnePoll, durante il mese di aprile 2016, e ha coinvolto un campione di 1.000 persone, dai 15 anni in su, residenti in Italia.

Condividi: