Home Agricoltura e Bio TrusT, mangiare sano conoscendo la provenienza dei prodotti

TrusT, mangiare sano conoscendo la provenienza dei prodotti

città: Torino - pubblicato il:
trust etichetta tecnologica

trust etichetta tecnologicaMangiare consapevolmente, in modo sano e naturale, potendo contare su una maggiore tracciabilità e sulla garanzia di avere certezze circa la provenienza degli alimenti sono i principi su cui si basa il progetto TrusT.

In campo enogastronomico infatti il nostro Paese ha pochi rivali nel mondo; per questo motivo la tutela del prodotto alimentare Made in Italy e la tracciabilità delle filiere di produzione alimentari sono aspetti fondamentali su cui lavorare per dare garanzie al consumatore.

Proprio per venire incontro a queste esigenze, del consumatore da una parte e del produttore serio dall’altra, TechGap, azienda milanese che si occupa di sviluppo software, ha sviluppato TrusT in collaborazione con giovani produttori agricoli di Coldiretti, una soluzione che permette di sapere cosa mangiamo direttamente dall’etichetta, valorizzando la filiera produttiva in modo trasparente.

TrusT è un’etichetta tecnologica che permette al consumatore di conoscere le informazioni relative a tutta la storia del prodotto, dando la possibilità di sapere cosa si sta comprando, da dove proviene, chi lo ha prodotto e quali sono le informazioni e le caratteristiche dell’alimento.

La soluzione, dall’altro lato, permette ai produttori di trasmettere i propri valori in maniera trasparente, semplice e rapida, definendo le caratteristiche distintive dei prodotti, ottenendo una giusta redditività, riconoscimento di qualità e di tradizionalità.

In questo modo si instaurerà un rapporto di fiducia tra consumatore e produttore grazie allo scambio di informazioni utili a determinare le caratteristiche del prodotto di suo interesse, come il rapporto qualità/prezzo, l’origine delle materie prime, le scelte sanitarie o ideologiche adottate.

Attraverso TRusT il produttore potrà generare un’etichetta interattiva, dotata di mezzi di comunicazione moderni (come QRCode, tag NFC o riconoscimento ottico) che andrà ad applicare ai suoi prodotti permettendo in questo modo al consumatore finale di visualizzare una scheda interattiva per conoscere le origini del prodotto che sta osservando.

Ma è proprio necessaria la tracciabilità? Dai dati diffusi dalle associazioni di categoria sulle agromafie e sul mercato della contraffazione dei prodotti alimentari Made in Italy sembra proprio di sì. Inoltre l’esperienza ha dimostrato che il funzionamento del mercato interno in alimenti o mangimi può essere compromessa dove è impossibile rintracciare la loro origine. È pertanto necessario stabilire un sistema globale di rintracciabilità nelle aziende alimentari.

Condividi: