Home Certificazione Auditor Energetico, presenza obbligatoria della figura certificata

Auditor Energetico, presenza obbligatoria della figura certificata

città: Milano - pubblicato il: - ultima modifica: 23 Agosto 2016
auditor energetico

auditor energeticoPer poter effettuare le diagnosi energetiche previste dal D.Lgs 102/2014, che recepisce la Direttiva 2012/27/UE e stabilisce un quadro di misure per la promozione e il miglioramento dell’efficienza energetica, da luglio 2016 è obbligatoria la certificazione dell’Auditor Energetico da parte di Organismi accreditati da Accredia, l’Ente Italiano di Accreditamento, o da altro Ente nazionale designato dal proprio Stato membro ai sensi del Regolamento (CE) 765/2008.

La nuova figura professionale dell’Auditor Energetico, certificato secondo la norma UNI CEI EN 16247-5 per il settore residenziale, terziario e Pubblica Amministrazione, per il settore industriale e/o per il settore trasporti, si occupa di effettuare diagnosi energetiche specifiche per i settori per cui è certificato.

La norma di certificazione stabilisce inoltre che le competenze richieste possano essere possedute sia dal singolo professionista sia da un gruppo di auditor, all’interno del quale un membro deve essere nominato come Lead Auditor Energetico.

L’Auditor, attraverso la diagnosi, deve individuare le opportunità di miglioramento dell’efficienza energetica identificando le azioni e le attività di efficientamento valutandone il possibile piano di implementazione, il potenziale risparmio, il piano economico, i possibili incentivi correlati e i metodi di misura e verifica dei risparmi ottenibili.

Tali azioni rispondono alle direttive indicate nello stesso D.Lgs.102 che stabilisce una serie di misure in linea con l’obiettivo di risparmio energetico nazionale volto alla riduzione entro il 2020 di 20 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (TEP) dei consumi di energia primaria pari a 15,5 milioni di TEP conteggiati a partire dal 2010.

Il provvedimento si rivolge in particolare alle grandi imprese e a quelle a forte consumo di energia nei siti produttivi italiani. Queste ultime, inoltre, a seguito dell’esecuzione della diagnosi, sono tenute a dare progressiva attuazione, in tempi ragionevoli, agli interventi di efficienza individuati dalle diagnosi stesse o in alternativa ad adottare sistemi di gestione dell’energia conformi alla norma ISO 50001.

Quella dell’Auditor Energetico certificato ai sensi della norma UNI CEI EN 16247-5 è quindi di una figura specializzata con conoscenze sia tecniche sia delle normative in vigore, capace di lavorare in team e con una approfondita conoscenza ed esperienza nel settore energia, in grado di individuare le criticità e di proporre soluzioni di miglioramento.

Condividi: