Home Green Jobs Ecomuseo Martesana: un paesaggio culturale da vivere

Ecomuseo Martesana: un paesaggio culturale da vivere

città: Milano - pubblicato il:
ecomuseo martesana

ecomuseo martesanaRisultato di un’intensa serie di incontri preparatori con amministrazioni comunali (28 i comuni attualmente coinvolti), associazioni culturali, storiche e ambientalistiche e con portatori di interessi economici (operatori commerciali, agricoli, finanziari), nell’autunno 2016 è stato inaugurato alle porte di Milano l’Ecomuseo Martesana, con sede in villa Daccò a Gessate.

L’Ecomuseo Martesana si occuperà di tutto il corso della Martesana da Milano a Trezzo d’Adda: tutte le iniziative saranno finanziate tramite la partecipazione a bandi (come quello del progetto europeo SWARE) e autofinanziamenti: quindi senza nessun impegno economico dei comuni coinvolti.

Ma cosa significa e come si avvia un ecomuseo?

Attualmente è in discussione una legge nazionale per la gestione/definizione degli ecomusei. Secondo la legge regionale lombarda (regione che ospita già 44 ecomusei certificati) del 12 luglio 2007 n.13, art. 1: per ecomuseo si intende un’istituzione culturale […] che assicura, su un determinato territorio e con la partecipazione della popolazione, le funzioni di ricerca, conservazione, valorizzazione di un insieme di beni culturali, rappresentativi di un ambiente e dei modi di vita che lì si sono succeduti e ne accompagnano lo sviluppo.

Parole chiave per la presenza di un ecomuseo sono dunque, come sottolinea Edo Bricchetti (referente scientifico dell’Ecomuseo Martesana): il paese, la partecipazione della comunità, la condivisione dei saperi, il senso di appartenenza e una volontà commemorativa da trasmettere alle generazioni future e ai turisti (che si sperano numerosi).

L’ecomuseo si prende così cura del territorio sia da un punto di vista fisico, ma anche da un punto di vista culturale e sociale. Ma non solo: fare ecomuseo in un territorio significa svolgere un’operazione di marketing strategico territoriale. E in questa operazione di marketing è compresa anche la promozione di lavori sostenibili (o green job).

Per dare vita a un ecomuseo serve un’ottima preparazione in materia culturale e ambientale: competenze così diversificate che richiedono necessariamente la creazione di un team. Inoltre, essendo un progetto radicato fortemente nel territorio, serve un territorio che rispecchi certe caratteristiche (elementi culturali, artistici, tradizionali).

Una volta costruito un progetto coerente e solido, che corrisponda ai requisiti regionali richiesti, lo si può presentare alla regione per ottenerne il vaglio.

Condividi: