Home Agricoltura e Bio Spesa km0, crescono i consumi italiani dalla vendita diretta

Spesa km0, crescono i consumi italiani dalla vendita diretta

città: Milano - pubblicato il:
spesa km0

spesa km0La spesa km0 piace ai cittadini lombardi: lo dicono i dati della Coldiretti regionale che registrano un aumento più che triplicato dei punti di vendita diretti presso le aziende agricole, passando dai 257 del 2010 ai 960 attuali.

Per il presidente della Coldiretti interprovinciale Alessandro Rota questa crescita è certamente dovuta all’attenzione per il benessere e per la salute, ma nella scelta di fare la spesa km0 ha parte rilevante anche la sostenibilità ambientale e la volontà di difendere e valorizzare l’economia e l’occupazione del proprio territorio.

La spesa km0 è più diffusa nelle province di Pavia (con 165 punti), Brescia (162), Bergamo (133) e Milano (118). A seguire ci sono poi Sondrio (83), Varese (66), Como (56), Cremona (56), Mantova (35), Monza e Brianza (33), Lecco (28), Lodi (25).

Spiccano in particolare l’aumento degli spacci in cascina, passati da 169 a 852 (+400%), ma anche quello dei mercati agricoli locali, i cosiddetti farmers’ market, che hanno raggiunto quota 100 e risultano particolarmente comodi per il consumatore che desidera una spesa km0 di prodotti stagionali a diretto contatto con gli agricoltori.

Consumatori che, come attesta l’indagine Coldiretti/Ixè, in grande maggioranza – oltre il 90% – si ritengono soddisfatti nel fare acquisti in un farmers’ market tanto che, inoltre il 97% di loro si dice disposto a ritornare e il 96% lo consiglierebbe ad amici, parenti e conoscenti.

Una tendenza che, partita come iniziativa marketing per una spesa km0 di qualità si è successivamente trasformata in iniziativa sociale di grande rilievo; i farmers’ market, infatti, da semplici luoghi di scambio sono diventati spazi di aggregazione e svago grazie ai corsi di formazione per fare l’orto, ai laboratori didattici per i bambini, dai cooking show con gli agrichef all’educazione con i tutor della spesa.

In pochi anni questa tendenza alla spesa di qualità ha permesso all’Italia di conquistare il primato mondiale nei mercati contadini davanti agli Usa e Francia con la più vasta rete mondiale di vendita diretta.

Per questo motivo, per facilitare l’incontro tra produttori e consumatori è nata Farmersforyou, un’applicazione fatta realizzare da Coldiretti, che permette di scegliere i mercati di Campagna Amica, le fattorie, e le botteghe dove poter acquistare il vero Made in Italy agroalimentare, ma anche i ristoranti che offrono menù con prodotti acquistati direttamente dagli agricoltori.

Condividi: