Home Certificazione I Provenzali: una filiera sostenibile per cosmetici naturali. E ora certificati

I Provenzali: una filiera sostenibile per cosmetici naturali. E ora certificati

città: - pubblicato il:
provenzali

provenzaliProdotti per la bellezza del corpo che non scivolino sulla sostenibilità, ma anzi che diventino certificati sin dalle materie prime si trovano nelle linee guida di un marchio italianissimo – I Provenzali – che da qualche tempo a questa parte ricorre esclusivamente a fornitori che garantiscano le linee base descritte dalla Csr del gruppo ligure Gianasso che ne detiene il marchio.

A gestire le tematiche green per il gruppo I Provenzali è Paolo Bassetti al quale abbiamo chiesto innanzitutto: quali sono i parametri etici e ambientali fondamentali per la ricerca dei fornitori e a quali certificazioni riconosciute si rifanno?

Da circa 4 anni l’azienda ha iniziato ad approfondire il monitoraggio della catena di fornitura, per raggiungere oggi un livello qualitativo tale da poterla qualificare come sostenibile.

͞Il sistema di gestione qualità, ovvero ricerca e mantenimento del rapporto con i nostri interlocutori, si sviluppa su più livelli, riscontrabili nella determinazione di parametri di valutazione che riguardano due macro-aree, qualità del prodotto o servizio e grado di sostenibilità dell’azienda fornitrice.

All’interno di queste due aree risiedono criteri di selezione quali la capacità di realizzare prodotti qualitativamente elevati a condizioni economiche di mercato, la puntualità delle consegne e la completezza delle documentazioni che accompagnano, per esempio, le materie prime, e dunque le certificazioni di biologicità e naturalità degli ingredienti o il fatto che non siano stati effettuati test sugli animali.

Un metro di valutazione fondamentale per la nostra azienda è il grado di sostenibilità aziendale che i nostri partner possono dimostrare oggettivamente attraverso loro certificazioni, come per esempio la ISO 14001 o FSC in caso di materiali da lavorazione, e quindi capacità di essere realmente sostenibile anche a livello ambientale.

Basilare è inoltre come un nostro fornitore (o candidato a diventarlo), venga a proporci innovazioni, senza nostri ͞input͟, e dimostri dunque uno spirito di iniziativa imprenditoriale e di collaborazione che si allinei alle nostre strategie e ai nostri valori e diventi, facendo un paragone teatrale, un attore protagonista sul palco del nostro modo di fare impresa. Tutto questo però non è ancora sufficiente.

Il contatto umano è un elemento imprescindibile rispetto alla selezione ed è per questo che abbiamo creato una vera e propria community che si riunisce durante focus group programmati in modo da potersi direttamente confrontare e che porti valore aggiunto al rapporto di lavoro.

Quale prodotto del catalogo de I Provenzali è considerato una killer application?

L’azienda stessa potrebbe essere considerata unakiller application. Attraverso il brand I Provenzali, abbiamo letteralmente creato il mercato della cosmetica naturale nella grande distribuzione, facendo da apripista e sorprendendo anche i concorrenti, proponendo linee totalmente naturali e senza ingredienti di derivazione chimica, una vera e propria innovazione.

Parlando più specificatamente di prodotti, la messa in commercio della linea rosa mosqueta, che tra l’altro ha riscosso un notevole successo a 1 solo anno dal lancio, è stata una novità rilevante in quanto è stata la prima linea di trattamento viso biologica completa, con 14 referenze realizzate specificatamente per quella zona del corpo.

La seconda linea, ultima in termini temporali, è la linea biologica aloe, una proposta innovativa in termini di prodotti, come il dermogel puro al 98% e che ha letteralmente aperto la strada all’interno del mercato naturale.

Non si può dimenticare l’ormai storico olio di mandorle dolci, diventato a pieno titolo il best-buy di categoria, che continua a ricevere consensi e approvazioni da parte dei consumatori.

Avete la sensazione che i clienti finali abbiano tutti gli strumenti idonei per capire la validità della certificazione di un vostro prodotto?

Al momento non esiste uno strumento che possa rassicurare al 100% i consumatori. I Provenzali però, ha sempre cercato di essere trasparente nei loro confronti, impegnandosi a incontrare le loro esigenze che negli anni sono, fortunatamente, divenute sempre più elevate in termini di materie prime certificate, naturalità degli ingredienti e di tracciatura di filiera.

In questo senso abbiamo elaborato una serie di strumenti multipiattaforma che vogliono rendere il consumatore più consapevole nella scelta.

All’interno del sito internet, per esempio, è possibile scaricare il certificato di purezza dell’olio acquistato, verificare la tracciatura dei prodotti ed entrare letteralmente in azienda, attraverso i video delle differenti lavorazioni effettuate all’interno dello stabilimento.

Per ogni prodotto inoltre è possibile scaricare l’INCI completo e valutarne il grado di naturalità attraverso un sistema ͞a foglioline͟ che ne indica funzionamento e composizione.

Lo stesso sistema è presente sui pack, mediante l’etichetta spellicolabile, dove è possibile trovare tutte le informazioni sugli ingredienti, mettendo in condizione il potenziale acquirente di avere totale libertà di scelta, prima di arrivare alle casse.

Condividi: