Home Imprese Sostenibili Conflitti ambientali: per risolvere le controversie arriva la mediazione

Conflitti ambientali: per risolvere le controversie arriva la mediazione

città: Milano - pubblicato il:
mediazione conflitti ambientali

mediazione conflitti ambientaliMediazione dei conflitti ambientali: un progetto coordinato dalla Camera di Commercio di Milano che si avvale della collaborazione del servizio di conciliazione della Camera Arbitrale di Milano.

Fino a oggi sono già stati gestiti 14 casi di conflitti ambientali il cui oggetto del contendere si è dimostrato quanto mai variegato: si va dalla lite tra un ente pubblico e una società multiutility sull’importo della bolletta del servizio di teleriscaldamento al conflitto tra un comitato di cittadini e un Comune circa la possibile realizzazione di una costruzione in un’area verde.

In un caso le parti coinvolte sono state addirittura cinque, tutte sedute intorno al tavolo, impegnate nel cercare di definire una vicenda che dura da anni e che ha visto 4 diversi giudici pronunciarsi sul proprio problema senza però trovare una soluzione definitiva.

Casi accomunati dall’avere al centro la tutela dell’ambiente e il rapporto tra questa e le esigenze dello sviluppo economico; soddisfazione per gli ideatori del progetto di mediazione dei conflitti ambientali, ideato un anno fa, che ipotizzava di sperimentare 3 casi pilota e ha invece potuto operare su molte più controversie.

Molti di questi conflitti ambientali sno stati attivati solo negli ultimi mesi per cui molte di queste mediazioni sono ancora in corso; in dettaglio ecco l’esito dei 14 casi di mediazione ambientale gestiti negli ultimi 12 mesi:

  • 3 casi in cui è stato raggiunto un accordo
  • 1 caso in cui è cessata la materia del contendere
  • 4 casi in cui le parti non si sono sedute al tavolo o, comunque, hanno deciso di non avviare la mediazione
  • 1 caso in cui non è stato raggiunto l’accordo
  • 5 casi in cui la mediazione è ancora in corso

L’attività di mediazione dei conflitti ambientali, svolta a partire da dicembre 2015, è stata resa possibile grazie al contributo di Fondazione Cariplo e di Camera di Commercio di Milano, Assolombarda, Federchimica, FISE Assoambiente, FISE Unire, AssoRinnovabili, Fondazione AEM, BARI Mediterraneo – Unipol, Unione Confcommercio Milano, è stata sostenuta da Comune di Milano e Regione Lombardia e ha visto anche la collaborazione di Fondazione Pubblicità Progresso.

Condividi: