Home Certificazione Tecnologie ambientali innovative, sotto osservazione

Tecnologie ambientali innovative, sotto osservazione

città: Milano - pubblicato il:
tecnologie ambientali

tecnologie ambientaliMonitoraggio e trattamento delle acque, rifiuti e tecnologie energetiche: le tecnologie ambientali innovative sono sotto osservazione – e certificazione.

Lo strumento adatto per compiere questo passo è l’Eu Etv, environmental technology verification. Che in Italia trova in Certiquality il primo soggetto accreditato.

Lo schema è simile ad altri già utilizzati in Usa, Giappone, Canada, Cina, Filippine e Corea e si pone l’obiettivo di verificare che le dichiarazioni di prestazione presentate dal detentore del brevetto di una tecnologia, migliorativa dal punto di vista ambientale, siano complete, ragionevoli e basate sui risultati di prove attendibili, in modo da poter superare le barriere di mercati molto selettivi.

I dati li snocciola proprio Certiquality sulla base di una sperimentazione avviata nel 2013 e che ora è in chiusura con 175 applicant, 62 tecnologie con verifiche in corso e 15 tecnologie certificate a livello europeo nelle 3 aree tecnologiche di attuale applicazione dello schema: monitoraggio e trattamento acque, rifiuti e tecnologie energetiche.

È probabile una futura apertura della certificazione anche verso il monitoraggio e la bonifica del suolo e delle acque sotterranee, abbattimento dell’inquinamento atmosferico, settori clean e agricolo.

Programmi di supporto al controllo delle tecnologie ambientali

Tra le proposte in discussione nel Gruppo di lavoro europeo, c’è, inoltre, la promozione di programmi nazionali di supporto alle imprese per attività di certificazione, procedure autorizzative e immissione sul mercato di prodotti e servizi, brevettazione, scale-up di una tecnologia.

Un’ottima opportunità per spingere Eu Etv anche sul territorio italiano che – secondo l’indagine condotta dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e presentata durante il seminario di Certiquality – evidenzia una scarsa conoscenza dello strumento, pur identificando, tra le motivazioni più importanti che spingono le imprese verso l’adozione di tecnologie ambientali innovative, una maggiore efficienza e conformità normativa, oltre all’opportunità di migliorare la reputazione e le relazioni con gli acquirenti.

Condividi: