Home Imprese Sostenibili Ecobonus 2017 e prestiti green per l’efficientamento energetico

Ecobonus 2017 e prestiti green per l’efficientamento energetico

città: Milano - pubblicato il:
ecobonus 2017

ecobonus 2017Avete richiesto un finanziamento green ma non sapete come ottenere l’Ecobonus 2017? Scoprite come usufruire delle detrazioni fiscali.

La manovra finanziaria ha rinnovato anche quest’anno le agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualifica energetica grazie all’Ecobonus 2017.

Detto altrimenti, tutti coloro che effettueranno dei lavori volti all’efficientamento energetico della propria abitazione potranno usufruire di una detrazione fiscale del 65%.

Il Consiglio dei Ministri ha infatti destinato 3 miliardi di euro per le detrazioni IRPEF che garantiranno i nuovi ecobonus estesi ai prossimi cinque anni.

Se anche voi avete intenzione di intraprendere un intervento di questo tipo ma non avete la liquidità necessaria per affrontare dei lavori di questo tipo, una buona soluzione potrebbe essere quella di sottoscrivere un finanziamento green.

Quali prestiti danno accesso alle detrazioni fiscali?

Sono numerosi ormai gli istituti di credito che sostengono l’utilizzo delle energie rinnovabili e propongono soluzioni creditizie volte a finanziare la realizzazione di impianti di questo tipo. Questo è possibile sottoscrivendo i cosiddetti prestiti green.

Tra i prodotti di credito al consumo di questo tipo, i più diffusi sono senza dubbio i prestiti per il fotovoltaico che permettono di acquistare i pannelli grazie alla sottoscrizione di un finanziamento in banca. Questa forma di prestito permette inoltre di finanziare anche altre tipologie di impianti che generano energie rinnovabili.

Tra questi rientrano per esempio gli impianti geotermici che sfruttano la temperatura terrestre grazie all’installazione nel suolo di apposite sonde, gli impianti eolici così come gli impianti con biomasse che invece sfruttano le sostanze non fossili di origine animale e vegetale.

La convenienza dei finanziamenti green è data in primo luogo dal fatto che, come si deduce in fase di calcolo rata del prestito personale, sono caratterizzati da tassi di interesse agevolati. In secondo luogo si tratta di prodotti che possono arrivare a coprire fino al 100% delle spese e che permettono di usufruire del già citato Ecobonus 2017.

Come richiedere l’Ecobonus 2017?

Come dicevamo, se avete usufruito di un finanziamento green al fine di avviare la riqualifica energetica della vostra abitazione, ottenere l’Ecobonus 2017 è piuttosto semplice. Per avanzare la vostra richiesta e accedere quindi alle detrazioni fiscali dovrete presentare la richiesta entro 90 giorni dal termine dei lavori utilizzando il portale web dell’Agenzia Nazionale Efficienza Energetica (ENEA).

Una volta seguita la procedura indicata sul sito ufficiale dell’ENEA, otterrete una ricevuta informatica con l’indicazione del Codice Personale Identificativo (CRIP), come prova dell’avvenuto invio. Nello specifico, la documentazione che vi sarà richiesta è la seguente:

  • fatture e ricevute dei bonifici bancari o postali comprovanti le spese sostenute per gli interventi di efficientamento energetico eseguiti
  • relazione di un tecnico abilitato al fine di certificare la presenza e la corrispondenza richiesta dei requisiti richiesti dal provvedimento rispetto all’intervento eseguito
  • attestato di certificazione o di riqualificazione energetica legata agli interventi realizzati. Si tratta però di una documentazione non richiesta nel caso di pannelli solari, porte e finestre

Tutte questa documentazione tecnica, le copie delle fatture e dei bonifici così come le piantine andranno infine conservati e presentati in caso di controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Condividi: