Home Eco Lifestyle Comunicazione ambientale: proviamo con i nudge

Comunicazione ambientale: proviamo con i nudge

pubblicato il: - ultima modifica: 12 Ottobre 2021
comunicazione ambientale - delfino guerino

comunicazione ambientale - delfino guerinoCon la comunicazione ambientale si deve dare una spinta gentile al cambiamento.

Un nudge insomma (Nudge: Improving Decisions about Health, Wealth, and Happiness è un libro scritto da Richard H. Thaler e Cass R. Sunstein, basato su ricerche in psicologia ed economia comportamentale, che cerca di difendere quello che gli stessi autori definiscono paternalismo libertario, cioè un approccio attivo nell’architettura delle scelte).

Che sia determinato e che parli direttamente al cuore, ma anche alla testa e metta in moto azioni. È così che la pensa Guerino Delfino, Ceo di Ogilvy & Mather Italy: “in fatto di comunicazione ambientale bisogna suscitare interesse, ma anche azione”.

E qui entrano in ballo gli studi scientifici di economia comportamentale, psicologia cognitiva e psicologia sociale nella realizzazione di interventi finalizzati a orientare positivamente i comportamenti e le decisioni delle persone.

Che magari non sempre sono attendibili, ma provarci è bene.

Green Planner ha incontrato Delfino in occasione del lancio della campagna #giuilrubinetto ideata in occasione della giornata dedicata all’acqua (22 marzo) con l’intento di stimolare i bambini a non sprecare acqua.

“Il nudge in questione” racconta Delfino “è un piccolo gesto quotidiano che noi invitiamo a fare: chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti”.

Legambiente, partner in questa operazione, calcola che ci possa essere un risparmio notevole a seguire questa buona pratica: una famiglia tipo composta da quattro persone, per la sola operazione quotidiana di lavarsi i denti, arriva a consumare 32 litri al giorno. Che possono essere ridotti di almeno 30.

“Vedo troppi slogan sul tema ambiente che allontanano più che avvicinare le persone alle buone pratiche: dobbiamo studiare una comunicazione semplice che porti facilmente a cambiare le nostre azioni. Non sempre allo choc emotivo poi segue un’azione. E noi invece quella vogliamo ottenere”.

#giuilrubinetto prevede azioni nelle scuole e nelle piazze italiane e ha come obiettivo il coinvolgimento di 10mila bambini italiani. Saranno consegnati un braccialettino e un’infografica che, passo passo, spiegherà ai bambini come si possa lavare i denti senza il bisogno di far scorrere l’acqua.

Condividi: