Home Imprese Sostenibili Eolico domestico: tipologie di impianto e costi di installazione

Eolico domestico: tipologie di impianto e costi di installazione

città: Milano - pubblicato il: - ultima modifica: 2 Giugno 2020
eolico domestico

eolico domesticoSe state valutando l’installazione di un impianto per ridurre la bolletta della corrente elettrica, dovreste prendere in considerazione l’eolico domestico: tipologie e costi di un sistema per risparmiare aiutando l’ambiente.

La necessità di trovare metodi alternativi di produrre l’energia di cui abbiamo bisogno ogni giorno ha indotto il mercato verso la produzione di soluzioni differenti per sopperire alla sempre più crescente richiesta di elettricità e in questo caso l’energia eolica è una valida soluzione per sostituire i combustibili fossili, perché è rinnovabile e non emette né gas né anidride carbonica contrariamente ad altri sistemi.

La comodità di un impianto eolico domestico sta nella possibilità di sfruttare qualsiasi superficie esterna della vostra abitazione, come per esempio il giardino, un balcone o il tetto.

Ogni area esposta al vento è utilizzabile per installare un piccolo aerogeneratore casalingo e lo stesso sistema può essere applicato, in misura maggiore, anche per le aziende.

Spesso le industrie hanno a disposizione ampi spazi sui tetti, pensate alle coperture dei capannoni, che potrebbero essere utilizzate per produrre energia elettrica, magari in combinazione con altri impianti, come quello fotovoltaico.

Le opportunità ci sono e le strumentazioni sono in vendita anche online, non perdete questa opportunità che ha anche un notevole risparmio sulle bollette.

Tipologie di eolico domestico

Due cose dovete tenere in considerazione quando si parla di eolico domestico: tipologie e costi. Le tipologie di impianti eolici in vendita sono molteplici e ognuno con determinate caratteristiche, da quelli che si limitano a una produzione modesta, adatta a un uso familiare, ad altri tipi con una tecnologia più avanzata che permette di fornire elettricità a intere imprese.

Per una scelta ottimale è preferibile che vi rivolgiate a esperti del settore in quanto per l’installazione dell’eolico domestico sono necessarie delle rilevazioni mirate per capire se la vostra zona può essere compatibile con impianti di questo genere.

Il parere di un professionista può fare la differenza tra un investimento ben speso e un investimento azzardato, e giustamente ci si può chiedere: come trovare questo specialista del settore? Oggi ci sono diversi siti web che offrono preventivi gratuiti e offerte apposite per la realizzazione di questi impianti.

Uno dei più utilizzati è fazland.com, un servizio che permette di confrontare gratuitamente preventivi e vi aiuterà a trovare i migliori installatori eolici nelle vicinanze, tutto questo attraverso la sua app e sito web.

Eolico in base alla collocazione balcone/tetto/giardino

Prima di acquistare il vostro primo impianto eolico domestico è bene individuare la zona esterna dove installare questo sistema che deve innanzitutto essere in un ambiente costantemente ventilato; non è necessario che ci siano venti forti, bastano anche brezze che assicurano un lavoro costante delle pale.

Per questo motivo tre posti ideali sono il giardino, il balcone e il tetto. L’area che forse risulta maggiormente limitata è il balcone a causa delle dimensioni contenute e della bassa bassa ventosità.

Con l’abitazione che protegge in parte il terrazzo è necessario scegliere un impianto eolico domestico ad asse verticale che produce poca energia, circa 1 kW, ma riesce a captare le velocità più basse del vento (0,5 m/sec).

Il tetto invece ha due vantaggi: è posto in alto e l’aria non trova ostacoli. In questo caso potete optare per un impianto ad asse orizzontale, poiché il vento è maggiore e tendenzialmente unidirezionale, tuttavia la produzione di elettricità si attesta sempre a livelli bassi, nei migliori dei casi compresa tra 1 e 3 kW, sufficiente però per le esigenze di una casa.

Infine, se disponete di un grande giardino o un prato, piano o collinare, i prodotti aumentano nettamente di qualità.

Le dimensioni dell’impianto sono nettamente superiori, si tratta sempre di un sistema ad asse orizzontale con le pale, ma che può avere una produzione elevata, i cui aerogeneratori da 5 kW che possono garantire un surplus di energia da rivendere anche sulla rete nazionale.

Ovviamente i vantaggi sono diversi, ma lo sono anche i costi di investimento. Dal prodotto più semplice che parte da 200 euro si possono raggiungere anche i 5.000 euro.

Eolico ad asse verticale e orizzontale rispetto al terreno

Per la scelta del vostro impianto eolico domestico dovete conoscere i prodotti in vendita sul mercato. Gli aerogeneratori si dividono in due grandi famiglie: le turbine ad asse verticale e le turbine ad asse orizzontale.

Le prime sono dei sistemi che si sviluppano verso l’alto occupando poco spazio e funzionando anche con venti deboli, sono particolarmente indicate per gli impianti casalinghi sia per la potenza generata relativamente sufficiente sia per la bassa rumorosità.

Appartengono a questa tipologia le turbine Darreius, Savonius, Gorlow e Darreius-Savonius che si differenziano per capacità di rendimento, funzionalità in diverse condizioni climatiche, rumore e costi.

La seconda famiglia è composta dagli impianti per eolico domestico ad asse orizzontale, sono le più comuni e le più utilizzate nei grandi impianti industriali.

Possono avere una, due o tre pale e sostanzialmente si dividono in upwind e downwind, ovvero nelle prime il vento attraversa le pale e poi il rotore, nelle seconde avviene l’opposto.

Costo di un impianto eolico domestico

Se decidete di installare un impianto eolico domestico è bene valutare prima i costi che potete sostenere e gli eventuali investimenti da compiere. I prezzi del micro-eolico non sono affatto contenuti, anzi, talvolta superano quelli di un sistema fotovoltaico, ed è quindi necessario fare un calcolo attento delle potenzialità e del rendimento a lungo termine.

Per questa ragione, è consigliabile avvalersi di un personale esperto e qualificato nel settore delle energie rinnovabili, optando così per la soluzione migliore per il vostro caso.

Un impianto eolico domestico realizzato e consegnato da una ditta specializzata ha un costo compreso tra i 3.000 e i 5.000 euro, con una potenza solitamente di 1-3 kW quindi simile a una comune fornitura di energia elettrica su rete.

Se in un primo momento l’investimento pare eccessivo, bisogna considerare che la durata di un sistema micro-eolico si aggira sui 25 anni, che costituisce il lasso di tempo in cui i costi verranno assorbiti.

Eventualmente, se avete dimestichezza con l’elettronica, c’è la scelta del fai da te ed è quindi possibile rivolgersi a venditori che offrono kit per l’eolico domestico da montare a casa e che permettono di risparmiare sulla manodopera degli operai. Il prezzo medio si aggira dai 1.000 ai 3.000 euro a fronte comunque di una minore produzione di energia, circa 0,5 kW.

Convenienza e benefici

I benefici del micro-eolico sono evidenti: diminuzione dei costi dell’elettricità o addirittura un guadagno tramite la vendita alla rete nazionale, la salvaguardia dell’ambiente, l’assenza di burocrazia, incentivi economici e produzione di energia durante tutta la giornata.

La facilità con cui potete installare il vostro impianto casalingo non è riscontrabile negli altri sistemi rinnovabili, e inoltre, appena eseguita l’installazione, l’aerogeneratore è pronto a produrre energia elettrica senza ulteriori interventi. La bassa manutenzione non ne aumenta il costo finale perché i materiali impiegati sono resistenti, leggeri e duraturi.

Quando acquisterete un kit ricordate di individuare, attraverso i consigli dei professionisti del settore, l’impianto eolico domestico più adatto: tipologie e costi sono le variabili che decreteranno la vostra soddisfazione o un cattivo investimento.

Condividi: