Home Imprese Sostenibili Mobilità del futuro: interconnessa, digitale e sostenibile

Mobilità del futuro: interconnessa, digitale e sostenibile

pubblicato il: - ultima modifica: 12 Ottobre 2021
mobilità del futuro - mobility2o

mobilità del futuro - mobility2oScene di mobilità del futuro: siamo in autostrada, purtroppo in coda, e il livello della batteria elettrica – perché saremo su una quattro ruote a motore elettrico – si sta fortemente abbassando.

Scatta quindi l’emergenza e subito arriva in soccorso… un impianto cumulativo che ridà la carica all’automobile.

Altra immagine: la velocità dei tergicristalli, ovviamente connessi, forniranno informazioni sull’intensità delle precipitazioni in atto. Insomma saranno più precise del servizio meteo dell’Aeronautica Militare.

Fantascienza per l’Italia? Mica tanto perché i due casi portati come esempio da Fabio Pressi, amministratore delegato Infoblu, e Marco Massenzi, responsabile innovazione in Gala, sono già allo studio.

E comunque danno l’idea di quanto nella mobilità del futuro, senza per forza dipendere da Google, sarà sempre più tutto digitale e interconnesso.

Lo sanno bene i fondatori di un laboratorio multidisciplinare che ha intenzione di spingere l’acceleratore sulla diffusione della mobilità sostenibile nel nostro Paese. Stiamo parlando del Telma Lab che nasce in seno al Consorzio Mobility2o.

Industria, centri di ricerca e Università sono chiamati a disegnare una roadmap che sia facilmente applicabile nel nostro Paese: Infoblu e Gala sono già in azione al fianco di Ibm e Trenitalia.

Il supporto dell’Istituto Piepoli e di Elis, realtà legata alla formazione, dimostra come la componente umana e lavorativa non possa prescindere dai temi legati a Telma Lab, che è appunto un acronimo di trasporti, energia, logistica, mobilità e ambiente.

Pmi e Startup son chiamati a intervenire facendo domanda al board, composto da Carlo Tosti che ricopre la carica di presidente, Luca Masciola (coordinatore scientifico) e dal team di Mobility2o (presidente Lucia Tranquilli), tra cui Carlo Iacovini cui si deve l’idea di far nascere questo tavolo di innovazione per il Sistema Italia che intende “muoversi” nella maniera più sostenibile possibile.

Telma Lab dà appuntamento con il pubblico a settembre nella piazza di CityTech, l’ormai storica manifestazione dedicata alla mobilità del futuro, in linea con il terzo millennio.

Condividi: