Home Eco Lifestyle Ekirun, una sfida alla giapponese per i runner milanesi

Ekirun, una sfida alla giapponese per i runner milanesi

pubblicato il: - ultima modifica: 8 Agosto 2020
ekirun

ekirunI runner milanesi d’estate si fanno un baffo del caldo, solo, non scendono in pista in pieno sole; così, alle 18:30 di domenica 2 luglio si ritroveranno all’Arena di Milano per partecipare alla Ekirun, la manifestazione sportiva di ispirazione giapponese.

Sì perché la Ekirun è un ekiden – dal giapponese eki, stazione, e den, trasmettere – ovvero una staffetta su strada divisa in 6 frazioni (tre corte e tre lunghe alternate: 5 km / 10 km / 5 km / 10 km / 5 km / 7,195 km).

Il tutto per coprire 42.195 metri – la stessa distanza della maratona – da percorrere in squadre da 6 persone, maschili, femminili oppure miste.

All’Arena andrà, dunque, in scena una celebrazione del made in Japan, con le squadre accolte ai nastri di partenza da un gruppo di suonatori taiko, tamburi tradizionali che scandiranno i momenti clou della manifestazione.

I premi e i trofei avranno, infine, la forma di origami realizzati a mano, in linea con i valori fondamentali della cultura giapponese.

Tra gli sponsor della manifestazione anche E.On da sempre vicino ai runner tanto da ideare un format podistico che la vede partecipare a sette manifestazioni in giro per il Nord Italia su tracciati di circa 10km.

I partecipanti riceveranno in regalo un porta smartphone da running e un kit con consigli per l’allenamento. Inoltre, per i clienti E.On che prenderanno parte alla Ekirun sarà possibile raccogliere punti fedeltà.

Condividi: