Home Eco Lifestyle High Line, era uno scalo ferroviario, oggi è un parco giardino pensile

High Line, era uno scalo ferroviario, oggi è un parco giardino pensile

città: Milano - pubblicato il:
high line new york

high line new yorkSi chiama High Line e quello che un tempo era un tratto ferroviario che raggiungeva lo scalo merci di Manhattan, oggi è un vero e proprio giardino pensile. Siamo a New York, quartiere di Chelsea.

Il tratto ferroviario era in uso fino all’inizio degli anni Ottanta dello scorso secolo, serviva per trasportare le merci. Soprattutto la carne che in questo quartiere veniva lavorata.

Poi, il completo abbandono della High Line che è durato circa vent’anni. Ma un comitato cittadino ha detto basta al degrado e nel 2000 ha lanciato un contest.

In molti hanno partecipato: tra le varie idee trasformare il tratto in una piscina all’aperto o in un parco giochi. Ha vinto il progetto biodiversità che ha poi trasformato la High Line nel suggestivo parco di oggi: un polmone di piante per i cittadini e un’attrazione turistica potente.

L’iniziativa è portata avanti da un’organizzazione no profit creata da Joshua David e Robert Hammond, e non è certo un caso isolato: molto simile è un progetto terminato a Parigi nel 1993.

La struttura sorge lungo il fiume Hudson e si sviluppa per circa due chilometri e mezzo con numerose aree per osservare il panorama che questo bellissimo giardino offre sulle vie della città e sul fiume. Superfluo sottolineare come anche il quartiere si sia riqualificato.

Si tratta di un chiaro esempio di sharing economy in quanto è funzionale ai cittadini di New York che devono avere per legge un parco a 10 minuti a piedi da casa; anziché sprecare soldi per abbattere la struttura, questa è stata trasformata in un ambiente utile per la comunità, con una spesa minore.

Ottimi spunti per una città come Milano: non solo per gli ex scali ferroviari su cui la municipalità sta mettendo il cervello, ma anche per il cavalcavia del Corvetto la cui fine non si sa ancora quale sarà.

Condividi: