Home Imprese Sostenibili Sai quanto consuma il tuo carrello elevatore? Te lo dice Seaside

Sai quanto consuma il tuo carrello elevatore? Te lo dice Seaside

città: Milano - pubblicato il:
seaside logistica

seaside logisticaAnche la logistica italiana trova il suo perché nell’efficienza energetica.

Tanto che a breve si potranno chiedere i titoli di efficienza energetica a dimostrazione che ci sono gli strumenti sia per ridurre lo spreco di energia sia per calcolare quanto si stia efficientando.

È quanto promette di fare Toyota Material Handling Italia sui propri carrelli elevatori. Tutto nasce dall’incontro della divisione Toyota dedicata alle soluzioni per la logistica e movimentazione delle merci e Seaside, Esco certificata UNI11352:2014.

La metodologia applicata ruota attorno al software di Predictive Energy Analytics Savemixer, sviluppato da Seaside, che associa algoritmi e modelli di machine learning e va a quantificare l’uso di energia.

Adottando nuovi sistemi di ricarica e batterie sui carrelli a marchio Toyota e Cesab è possibile arrivare a quantificare un taglio di energia pari al 15%.

Taglio certificato pure dal protocollo internazionale Ipmvp e dichiarato dal marchio White Leaf, nato proprio per identificare la quantità di riduzione di uso di energia.

“La logistica ha veramente la possibilità di dimostrare che ci sono sacche di spreco energetico che possono essere ridotte” spiega Leonardo Salcerini, ad di Toyota Material Handling Italia “Quella che abbiao adottato è una strada che dimostra alla filiera della logistica dove si può migliorare”.

“Tanto più che in Italia” gli fa eco Fabrizio Caldi, direttore commerciale di Seaside “l’energia continua a costare tre volte quello che pagano le aziende all’estero”.

Ridurre è quindi un dovere non solo per legge (vedi la 102/2015), ma anche per opportunità.

Nel frattempo la stessa Seaside sta lavorando con le istituzioni (leggi Gse) perché la nuova fase dei certificati bianchi risponda al meglio alle esigenze del mercato.

Ecco come la pensa Patrizia Malferrari, presidente di Seaside.

Crediti fotografici: Parto Domani port botany container yard7 – (license)