Home Eventi Milano Montagna Festival 2017 dedicato a donne, ribelli e montagne

Milano Montagna Festival 2017 dedicato a donne, ribelli e montagne

milano montagna festival 2017

milano montagna festival 2017Sarà dedicato alle donne, ai ribelli, e, ovviamente, alle montagne il Milano Montagna Festival 2017, alla sua quarta edizione, che si terrà il 20 e 21 ottobre presso la nuova sede della Fondazione Feltrinelli.

Il programma prevede poi, il 22 ottobre, un’intera giornata dedicata agli action sport al Parco Lambro e si concluderà il 23 alla Santeria Social Club.

Il Milano Montagna Festival 2017 sarà l’occasione per conoscere storie di donne e uomini che hanno sfidato le grandi montagne, spostando le soglie delle proprie discipline, e per un viaggio tra le montagne ribelli, simboli di resistenza e resilienza.

Tanti ospiti al Milano Montagna Festival 2017

Tra gli internazionali Adam Ondra, campione del mondo 2014-2016 e climber leggendario che questa estate ha spostato il limite dell’impossibile liberando per la prima volta una scalata 9c nella grotta di Flatanger (Norvegia).

Julien Regnier, lo sciatore più eclettico della sua generazione, capace di reinventare i confini di freestyle e freeride e l’ultratrailer spagnolo Javier Dominguez che ha da poco conquistato il Tor Des Geants siglando un nuovo record.

Insieme a loro al Milano Montagna Festival 2017 grandi donne e atlete, come la prima campionessa italiana pluripremiata di arrampicata su ghiaccio e vice campionessa del mondo Anna Torretta al suo esordio come scrittrice con La montagna che non c’è, la campionessa del mondo di freeride Nadine Wallner ed Eleonora Lola Delnevo, alpinista rimasta paralizzata in un incidente che ha tentato di scalare il leggendario El Captain nella Yosemite Valley.

Sarà inoltre presente Giulia Monego la prima sciatrice a vincere il Verbier Xtreme, la più importante gara internazionale di freeride, sulla ripidissima e leggendaria parete del Bec de Rosses.

Altri eventi da non perdere al Milano Montagna Festival 2017

Immagini emozionanti della montagna con film in anteprima internazionale come le eleganti supersoniche e visionarie linee di discesa riprese nel nuovo film di Markus Eder Drop Everything.

In programma anche La Liste in director’s cut presentato dal protagonista Jérémie Heitz e dal regista Guido Perrini, che porterà al festival il suo ultimo film Ushba in anteprima.

Tra gli altri film in sala: This is home del Faction collective, Finding Fontinalis e Save the blue heart of Europe prodotto da Patagonia, Evolution of Dreams sulle sciatrici Eva Walkner e Jackie Paaso, i nuovi film di Damiano Levati dedicati ad Ansjorg Hauer e Anton Krupicka, e tanti altri.

Dopo il recente restauro sarà proiettato, in occasione del 50esimo anniversario dalla scomparsa del regista, Anatomia di una scalata (1967) di Alberto Bregani.

Ma il Milano Montagna Festival 2017 è anche libri, natura e storia con il prof. Michele Freppaz e l’approfondimento dedicato a Montagne sentinelle del cambiamento climatico: l’importanza della ricerca ecologica a lungo termine, Enrico Camanni con il libro Alpi ribelli, Alessandro Gogna che presenterà gli scalatori del movimento del Nuovo Mattino, le fotografie evocative di Alberto Bregani, il libro dedicato a Giorgio Bertone di Guido Andruetto e un approfondimento storico con Caporetto andata e ritorno di Paolo Paci.

Innovazione e giovani talenti con i concorsi del Festival

Nel corso del Milano Montagna Festival 2017 spazio anche al concorso Milano Montagna Vibram Factory, che continua la sua missione di catalizzatore e vetrina di talenti del mondo del design dello sport, con un’attenzione nuova alla comunità urbana e alla disabilità.

Quest’anno presenta una panoramica internazionale, con 42 progetti selezionati provenienti da tutto il mondo (Italia, Argentina, Brasile, Canada, Corea del Sud, Francia, Colombia, Ungheria, UK, USA, Romania e Russia), che saranno premiati da una giuria d’eccezione con Alberto Meda presidente, Riccardo Blumer, Martino Colonna, Robert Fliri , Marco Guazzoni, Silvia Nani, Massimo Randone e Marc Sadler.

Seconda edizione del Milano Montagna Video Awards, che mette in scena uno spaccato dei filmmaker indipendenti internazionali, con più di 150 progetti arrivati da Italia, Austria, Birmania, Canada, Francia, India, Iran, Nuova Zelanda, USA, Spagna, Svizzera, UK, dedicati al tema della montagna a 360°. 61 i video selezionati tra i quali saranno individuati i vincitori dalla giuria internazionale con Guido Perrini presidente.

Condividi: