Home Green Jobs Dynamo Camp, il progetto si avvia a conclusione

Dynamo Camp, il progetto si avvia a conclusione

città: Milano - pubblicato il: - ultima modifica: 17 novembre 2017
dynamo camp

Il progetto creativo lanciato nel 2017 per la realizzazione del Dynamo Camp è quasi terminato!

La sistemazione di un’ampia area all’interno della proprietà dell’associazione Dynamo Camp Onlus è finalmente giunta alla sua conclusione.

Il concorso, lanciato nel corso di quest’anno per la sistemazione di un grande spazio nella proprietà dell’associazione, è stato vinto dall’architetto Luigi Serio dello Studio PRR architetti; nella call si richiedeva una riqualificazione di un lotto di quasi 5.000 mq, con un’attenzione particolare alle recinzioni per gli animali, all’orto, alla zona destinata alle attività di merenda/riposo/hobby e all’accesso alla piscina.

Visto l’impegno dell’associazione Dynamo Camp Onlus il progetto doveva, naturalmente, essere realizzato con una grande attenzione all’accessibilità per permettere la completa fruizione dell’area anche a chi avesse difficoltà motorie.

L’associazione offre infatti programmi di terapia ricreativa rivolti a bambini e ragazzi, dai 6 ai 17 anni, affetti da patologie gravi o croniche, principalmente oncoematologiche, neurologiche e diabete, in terapia o nel periodo di post ospedalizzazione.

Il concorso è stato aggiudicato a febbraio 2017, mentre i rilievi sono iniziati ad aprile: e ora, finalmente, i lavori si sono sostanzialmente conclusi.

Oltre all’architetto Luigi Serio va ricordato l’impegno dell’architetto Umberto Andolfato nel coordinare l’iter pre e post-concorsuale, la collaborazione degli studenti di Fondazione Minoprio e i membri della giuria (provenienti dal Master in Progettazione e Conservazione del Giardino e del Paesaggio – PoliMi, AIAPP, Ordine Architetti Milano e Fondazione Minoprio).

Questa esperienza ha unito alcune delle migliori energie del Paese realizzando qualcosa di doppiamente utile, infinitamente pratico ed eticamente esemplare. Myplant & Garden ha potuto realizzare questo intervento grazie anche alla partecipazione del Consorzio Myplant & Garden, Bonfante, Criplax, Modularte, Tutor International.