Home Imprese Sostenibili Classe energetica delle abitazioni, fattore di vendita importante

Classe energetica delle abitazioni, fattore di vendita importante

città: Milano - pubblicato il: - ultima modifica: 17 Novembre 2017
classe energetica delle abitazioni

Gli italiani sono sempre più attenti all’efficienza energetica dei loro immobili: lo fa intendere il fatto che anche per la vendita immobiliare sia sempre più importante presentare una classe energetica delle abitazioni medio-alta.

Secondo una recente analisi del portale specializzato Immobiliare.it infatti, il 23,5% degli annunci di vendita presenti sul suo sito vanta una classe energetica delle abitazioni pari o superiore alla D; diverso il quadro della situazione nel settore delle locazioni dove questa percentuale scende al 13,7%.

Il dato si riferisce in un caso su due, per entrambe le situazioni, alla ricerca di un immobile di classe media o alta.

Aumenta quindi il peso dato alla classe energetica delle abitazioni da parte degli acquirenti, sempre più sensibili al valore dell’efficienza energetica – se per risparmiare o inquinare meno non si sa: confrontando il dato attuale con quello della rilevazione del 2015, sono in aumento le ricerche online di immobili in classe A (+3% sia per gli acquisti che per le locazioni).

Classe energetica delle abitazioni: differenze regionali

Com’è ovvio attendersi esistono sensibili differenze tra le diverse regioni italiane.

classe energetica delle abitazioni
fonte Immobiliare.it

Per quanto riguarda gli annunci di vendita di immobili in classe energetica A o superiore, il Trentino Alto Adige e il Veneto sono le regioni più virtuose: in entrambe la percentuale di immobili in queste classi rappresenta circa il 10% del totale delle inserzioni.

Invece le regioni dove oltre il 60% degli immobili in vendita è poco efficiente dal punto di vista energetico (dalla classe E alla classe G) sono quattro e sono, nell’ordine, Toscana, Lazio, Liguria e Sicilia.

Condividi: