Home Eventi Mese della Carta, un appuntamento con il riciclo per sensibilizzare i cittadini

Mese della Carta, un appuntamento con il riciclo per sensibilizzare i cittadini

città: Milano - pubblicato il:

Accanto ai santi, il calendario dei prossimi anni riporterà marzo come il Mese della Carta. Lo ha voluto Comieco, concentrando a inizio primavera molte delle attività di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini perché siano sempre più informati nelle corrette azioni in tema di conferimento della carta nel giusto cassonetto.

Perché, anche se molto si è fatto – carta e cartone sono in assoluto i materiali più raccolti e meglio riciclati tant’è che a oggi il 90% degli imballaggi è realizzato in materiale riciclato – è anche vero che ci sono ancora margini di manovra.

Un tema caldo, per esempio, è quello di gestire una buona raccolta differenziata anche in vacanza. Può capitare infatti che fuori casa non si trovino più le stesse modalità di raccolta e ci si lasci sfuggire una buona pratica che va fatta sempre. Così Comieco ha stilato un decalogo da tenere sempre presente e che compendia l’appuntamento fisso del Mese della Carta.

Ma anche i Comuni, soprattutto quelli che hanno dei picchi di rifiuti nei periodi di alta stagione turistica, dovrebbero prestare attenzione a come cavalcare al meglio il tema.

Perché una buona gestione della raccolta differenziata può diventare una leva strategica per lo sviluppo del turismo. Comieco, che gestisce la componente cellulosica che costituisce più del 20% dei rifiuti urbani, subito dopo l’organico, è pronta a scommettere che la cosa valga soprattutto nel Sud Italia e nelle Isole.

L’attrattività turistica non può più prescindere infatti da uno sviluppo sostenibile e da una buona gestione dei rifiuti a partire da una loro corretta raccolta differenziata.

In tema di raccolta carta, Comieco stima che si possano intercettare ulteriori 600mila tonnellate di materiale che, ancora oggi, non vengono correttamente conferite finendo nell’indifferenziato, ovvero in discarica.

La proposta di Comieco è di stipulare un patto con i Comuni e le strutture ricettive del Sud Italia per attivare buone pratiche di gestione dei rifiuti di carta e cartone.

Tra i casi virtuosi citati in un convegno organizzato alla BIT (Borsa Internazionale del Turismo) i Comuni della Penisola Sorrentina, Bari e, tra le Isole Minori, l’Isola d’Elba: realtà che sono state capaci di trasformare le evidenti difficoltà logistiche e morfologiche in opportunità di crescita e sviluppo sostenibile.

A marzo, dunque, il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli imballaggi a base Cellulosica, in collaborazione con la Federazione della Filiera della carta e della grafica, Assocarta e Assografici, Fise Unire e Unirima e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – grazie al Mese della Carta – girerà molte piazze italiane per svelare qualsiasi dubbio ancora rimane.

Condividi: