Home Eco Lifestyle Elezioni politiche 2018: un dibattito a Roma per stanare i programmi politici

Elezioni politiche 2018: un dibattito a Roma per stanare i programmi politici

pubblicato il: - ultima modifica: 15 Ottobre 2021
elezioni politiche 2018

È alto il livello di attenzione della società civile nei confronti dei programmi ambientali che le forze politiche hanno disegnato per le prossime elezioni politiche 2018.

Forse molto più alto dell’attenzione che i dibattiti politici stessi mostrano.

Come afferma Antonello Pasini, Fisico climatologo del Cnr: “se ne parla ancora troppo poco” e quello che si teme e che i buoni propositi rimangano sulla carta.

Invece” riprende il ricercatore “i temi ambientali sono direttamente collegati allo sviluppo di questo stesso Paese. Ci sono ricadute nel settore della salute, della sicurezza, dello sviluppo economico e anche, certo non ultimo, in tema di pace“.

elezioni politiche 2018 - la scienza al votoCon Pasini altri 18 scienziati italiani hanno dato vita a La Scienza al Voto, iniziativa che per domenica 18 febbraio a Roma ha organizzato un dibattito pubblico invitando tutte le forze politiche “al loro massimo livello” (ore 17 presso la Città dell’altra economia).

Obiettivo, in vista delle elezioni politiche 2018, confrontare i programmi politici e dare anche una mano a indirizzare il dibattito nella maniera più scientifica possibile.

Non andiamo a cercare le bufale” specifica Pasini “ma analizziamo, super partes, quanto e come i programmi di partito tengano conto dei problemi climatici“.

No ai negazionisti climatici che riflette Pasini “anche in Italia sono trasversali a molti partiti“. Chi fosse interessato al dibattito ma non potesse partecipare di persona all’evento romano potrà seguire il dibattito in diretta streaming.

Elezioni  politiche 2018, anche il Wwf sollecita l’attenzione della politica all’ambiente

Intanto, anche il Wwf ha annunciato l’avvio di una campagna apartitica per sollecitare l’attenzione dei politici perché come afferma Donatella Bianchi, presidente del WWF Italia: “L’ambiente è l’argomento fantasma di questa campagna elettorale per le elezioni politiche 2018“.

Anche in questa campagna elettorale sembra che le forze politiche ritengano concluso il proprio compito con la redazione di programmi elettorali dove peraltro di ambiente si parla poco, quando se ne parla” aggiunge la presidente “È invece, indispensabile concentrarsi sulle emergenze ambientali dall’inquinamento alla carenza di verde nelle nostre città, dal bracconaggio ai crimini di natura fino ad arrivare allo sviluppo di una nuova economia capace di creare benessere e occupazione rispettando la natura“.

Condividi: