Home Agricoltura e Bio Autorizzazione degli OGM: arriva l’ennesimo stop dal Parlamento UE

Autorizzazione degli OGM: arriva l’ennesimo stop dal Parlamento UE

città: Milano - pubblicato il:
autorizzazione degli ogm

Per l’ennesima volta il Parlamaneto Europeo ha votato contro l’autorizzazione degli OGM in Europa; 6 europarlamentari di 6 paesi diversi, appartenenti a 6 diversi gruppi politici – Eleonora EVI (M5S – EFDD), Guillaume BALAS (S&D), Lynn BOYLAN (GUE), Valentinas MAZURONIS (ALDE), Sirpa PIETIKÄINEN (EPP), Bart STAES (GREENS) – hanno depositato 22 obiezioni contro l’autorizzazione degli OGM in Europa negli ultimi 4 anni.

Nell’ultima votazione, avvenuta lo scorso 1 marzo, come nelle precedenti, le obiezioni hanno incassato una maggioranza significativa nella plenaria del Parlamento. Nonostante questo, per ben 22 volte, il Consiglio dell’UE non ne ha tenuto conto in alcun modo e la Commissione UE ha dato il via libera all’autorizzazione degli OGM, per la maggior parte resistenti al glifosato.

La disfunzione che si continua a osservare – dato che il Parlamento Europeo è un’istituzione eletta a suffragio universale – riguarda il costante disinteresse verso le posizioni del Parlamento; questo finirà per indebolire l’Unione nel suo insieme, rendendo sempre più evanescente l’espressione della sovranità popolare.

In questo senso, il caso dell’autorizzazione degli OGM è particolarmente significativo. L’UE è attualmente dipendente dai modelli agricoli dei paesi terzi, basati sugli OGM. I 6 parlamentari europei quindi chiedono che si faccia luce su queste scelte, nascoste agli occhi dei cittadini e dei consumatori, domandando inoltre alla Commissione Europea di considerare la sfiducia che deriva da queste decisioni che impattano, a loro volta, sui nostri modelli alimentari.

Condividi: