Home Eco Lifestyle GuardaMi: sempre più birdwatching a Milano

GuardaMi: sempre più birdwatching a Milano

città: Milano - pubblicato il:
guardami birdwatching

Merli, pettorossi, ma anche aironi, gabbiani e picchi: a Milano basta stare attenti per scoprire che in tema di ornitologia non ci sono solo i piccioni di piazza Duomo. Lo conferma un gruppo di naturalisti e birdwatcher dell’associazione Ebn Italia (European Bird network). Sono loro che, in collaborazione con il liceo Artistico di Brera, il Museo di Storia Naturale di Milano e le associazioni Ornitho e Terzo Paesaggio, hanno dato vita al progetto GuardaMi.

Si tratta di un progetto di citizen science con l’obiettivo di “avvicinare studenti e cittadini all’ambiente e alla conservazione della natura partendo da dove si vive: la città” spiega Marina Nova, iniziatrice del progetto e docente di scienze al Liceo artistico Brera. Quale ornitologa è dai tempi della tesi che la professoressa si occupa di uccelli in città.

Presentato al Museo di Storia Naturale, nella primavera di un anno fa GuardaMi è diventato anche esperienza di alternanza scuola lavoro. Gli studenti, infatti, possono conoscere il significato di biodiversità a più ampio livello, analizzando gli esemplari presenti nel museo e riportare poi questa conoscenza all’ambiente urbano dove vivono. L’obiettivo è quello di insegnare, partendo da quello di biodiversità, il concetto di conservazione della natura.

Sul sito del progetto è aperta la sezione ContaMi, dove i cittadini possono inviare foto dei loro avvistamenti attraverso il proprio cellulare. Queste sono analizzate e validate e in seguito salvate per studiare la biodiversità nelle differenti zone milanesi.

L’interesse principale del gruppo di studio si concentra sulle zone milanesi di nuova costruzione Gae Aulenti e Fiera, ma vengono raccolti dati anche del centro e della periferia.

In particolare al parco agricolo della Vettabbia (zona Sud di Milano), che la Nova spera possa trasformarsi in un’oasi naturale urbana, vista la ricchezza di biodiversità che ospita. Proprio in questo parco, grazie al patrocinio con il Municipio di zona 5, verrà organizzato un corso di citizen science gratuito per insegnare ai cittadini le basi per eseguire un monitoraggio.

Per poter conoscere meglio il progetto è possibile partecipare all’evento, che si terrà i primi giorni di maggio, al Museo di Storia Naturale di Milano. Sulla data vi terremo aggiornati.