Home Eco Lifestyle Good Deeds Day, Roma riscopre la sua anima solidale e civile

Good Deeds Day, Roma riscopre la sua anima solidale e civile

città: Roma - pubblicato il:
Good Deeds Day

Un’occasione per darsi da fare, di mettersi in gioco e aiutare chi ne ha bisogno: è lo spirito dei Good Deeds Day che, dal 13 al 15 aprile offriranno oltre 100 iniziative all’insegna del bene comune.

Cittadini, associazioni, imprenditori, comunità religiose e laiche insieme per 3 giorni realmente social, dove ognuno potrà impegnarsi per una città più bella e meno chiusa nei suoi pregiudizi.

Il Good Deeds Day internazionale si celebra il 15 aprile, invece in Italia la festa dura tutto il weekend con una miriade di eventi ai quali ci si può iscrivere sul sito della manifestazione.

In Italia l’evento è organizzato da CESVSPES Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio, con il Patrocinio dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale e l’adesione dei Municipi I, II, XV.

Un centinaio di appuntamenti in tutta la Capitale e provincia che spaziano dalla pulizia delle aree verdi alla donazione di sangue, dalla difesa e l’abbellimento dei beni comuni alle iniziative in difesa degli animali, passando per le attività di cooperazione, di scambio culturale, alle attività di a sostegno di anziani, disabili e categorie svantaggiate.

Le iniziative in tutta Roma per il Good Deeds Day

Piazza Vittorio, cuore della Roma multietnica sarà il palcoscenico di una grande festa per tutti con laboratori, spettacoli e il walkabout #FateiBuoni, un tour partecipato alla scoperta dell’Esquilino con sistemi di whisper-radio, una vera e propria palestra di empatia e socializzazione.

Grande animazione anche a Villa Mazzanti con giochi e un picnic in compagnia di residenti e degli ospiti della Residenza Sociale Anziani, accompagnati per l’occasione da Tutti i Taxi per Amore.

Ad Ariccia, un’insolita opera di land art, grazie a un gruppo di donne e madri dei Castelli Romani, che con i loro fili colorati decoreranno gli ulivi della Rotatoria del Sole di Valleariccia con un’opera di yarn bombing.

La riqualifcazione delle aree comuni è al centro delle attività di Retake Roma in zona Tomba di Nerone e Borghesiana, così come l’opera di pulizia in Viale Pretoriano, vicino a Termini o al Parco di Carlo Felice, con animazione dei Lazzaroni.

La Comunità di Sant’Egidio promuove raccolte di cibo, giocattoli e vestiti in tutta Roma e con la Scuola di Pace, stimola l’incontro tra bambini rom, italiani e stranieri. I piccoli potranno esprimere la loro creatività con il teatro e la poesia grazie a La Casa dei bimbi voluta da Parole di Lulù e Il Poeta Scodinzolante, un’iniziativa dell’Assessorato alla Scuola.

E ancora speciali tour nella Moschea, visite tattili alla Fondazione Venanzo Crocetti con traduzione LIS e l’imperdibile appuntamento con la pulizia di Forte Antenne, un bene monumentale nel Municipio II da anni chiuso al pubblico. Tanti gli incontri per mamme e donne su prevenzione, bullismo, cybersecurity, genitorialità ed eventi più curiosi come la libro-terapia al Parco degli Scipioni.

Non ultimo il Convegno Annuale di Mais Onlus, che celebra la carismatica figura di Nelson Mandela nel suo centenario.