Home Eventi Un master per l’economia no profit

Un master per l’economia no profit

città: Milano - pubblicato il:
master in Europrogettazione

Aperte le iscrizioni alla seconda edizione del Master in Europrogettazione per il Terzo settore e per l’Economia Civile che si terrà a Milano dal 24 settembre al 3 dicembre 2018 presso Cascina Triulza, nell’ex area Expo.

Promosso da Fondazione Triulza in collaborazione con Fondazione Cariplo nell’ambito di BEEurope, Bet on European Energies – progetto di internazionalizzazione del terzo settore lanciato nel 2017 – il master in Europrogettazione è rivolto a tutti i laureandi, neolaureati, professionisti del terzo settore ed enti pubblici o privati che vogliono specializzarsi nella progettazione comunitaria per organizzazioni no profit e dell’economia civile.

Dal 16 maggio gli interessati possono inviare il proprio curriculum via email a [email protected]. Saranno poi gli organizzatori a valutare le candidature in tre momenti diversi (il 12 giugno, il 10 luglio e il 14 settembre), al termine dei quali il candidato accederà a un colloquio conoscitivo.

Cosa prevede il master in Europrogettazione

Concepito in una duplice modalità, teorica e pratica, il master in Europrogettazione prevede 60 ore di lezione sulle tecniche e gli strumenti di progettazione europea, e 30-40 ore di esercitazioni in aula, project work e incontri con le organizzazioni.

La didattica frontale sarà a cura di professionisti esperti nel campo dell’europrogettazione mentre la parte pratica si articolerà in laboratori di progettazione – realizzati in team sotto la supervisione del docente – nella presentazione di esperienze di successo da parte di esponenti del terzo settore e nell’analisi di casi di eccellenza europei.

Oltre a offrire un orientamento alle professionalità e alle progettualità nell’ambito del terzo settore, lo scopo è quello di fornire competenze utili per intercettare i finanziamenti internazionali destinati alle organizzazioni no profit e dell’economia civile.

Alla prima edizione del master in Europrogettazione – che si è appena conclusa – hanno partecipato 22 giovani laureati, professionisti e operatori, selezionati tra 40 candidature. Alcuni in seguito hanno iniziato a collaborare con il team di europrogettisti creato da Fondazione Triulza per accompagnare le realtà del terzo settore in tutte le fasi dell’attività di europrogettazione.

Infatti, tra gli altri strumenti di BEEurope, Bet on European Energies che vogliono stimolare le organizzazioni no profit italiane a lavorare di più nella reti europea e con parametri internazionali, rientra un servizio di accompagnamento che supporta le organizzazioni nella preparazione e gestione di progetti internazionali e anche il portale GEOfundos Italia che individua e segnala tempestivamente le migliori opportunità dell’UE e di altri enti filantropici e realtà internazionali.

Condividi: