Home Eventi KiSS Mugello, oltre ai bolidi a due ruote scende in pista la...

KiSS Mugello, oltre ai bolidi a due ruote scende in pista la sostenibilità

città: Modena - pubblicato il:
kiss mugello 2018

Sostenibilità da record in pista per il Gran Premio d’Italia di motociclismo che, in questa occasione, oltre all’evento motoristico vede protagonisti grazie all’iniziativa KiSS Mugello l’ambiente e le iniziative sociali per sensibilizzare il grande pubblico.

Come accade puntualmente dal 2013, anno in cui il programma KiSS Mugello – Keep It Shiny and Sustainable – è nato, anche per l’edizione 2018 tornano in scena le iniziative di sensibilizzazione nei confronti di sostenibilità, ambiente e iniziative sociali verso i meno fortunati; l’obiettivo del programma è infatti portare all’attenzione del pubblico degli appassionati di motociclismo l’importanza di adottare comportamenti sostenibili nei grandi eventi sportivi, mostrando una serie di buone pratiche in ambito ambientale e sociale e invitando ad adottarle anche nella vita quotidiana.

KiSS Mugello, le tappe di un programma di sostenibilità

Nel 2013 KiSS Mugello fu il primo evento a livello mondiale di questo tipo per essere in seguito preso a esempio e copiato.

Poche settimane fa il programma ha ottenuto un riconoscimento da parte di Uefa, Wwf e Green Sport Alliance che lo hanno inserito nel rapporto Playing for Our Planet. How Sports Win from Being Sustainable, una raccolta delle migliori pratiche a livello internazionale relative alle iniziative di sostenibilità ambientale e sociale nel settore sportivo.

Anche l’autodromo del Mugello vanta record in materia di sostenibilità, essendo stato nel 2015 il primo al mondo a ottenere il prestigioso riconoscimento di Achievement of Excellence, il più alto livello di attestazione della sostenibilità ambientale rilasciato dalla FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile), oltre ad aver acquisito le certificazioni ISO 14001, EMAS (ambiente) e OHSAS 18001 (salute e sicurezza).

Kiss Mugello, attenzione verso l’ambiente

Fin dalla prima edizione, KiSS Mugello ha puntato sulla raccolta differenziata dei rifiuti per ridurre l’impatto ambientale dell’evento.

Il programma mira a offrire informazioni, strumenti e condizioni (fogli istruzioni per visitatori e operatori del circuito, 20mila kit sacchetti per la raccolta differenziata distribuiti agli ingressi, isole ecologiche attrezzate e servizio gratuito di raccolta olio alimentare esausto nell’area paddock, erogatori di acqua potabile nelle aree prato e campeggio) per permettere di effettuare al meglio la raccolta differenziata dei rifiuti a fans e appassionati, che al Mugello in larga parte campeggiano sui prati intorno al circuito per tutto il week-end.

Allo scopo saranno installati quattro info-desk fissi KiSS Mugello, nell’area spettatori e nel paddock (attrezzati con mini-isole ecologiche), e quest’anno per la prima volta si utilizzeranno due info-desk mobili, veicoli a pedalata assistita con tettuccio fotovoltaico, con i quali il KiSS Crew (persone dello staff di KiSS Mugello) circolerà nelle aree spettatori per sensibilizzare ancora più da vicino il pubblico sulla corretta raccolta differenziata degli imballaggi in plastica e acciaio in collaborazione con i consorzi nazionali Corepla e Ricrea.

Quest’anno inoltre verranno distribuite informazioni sulla campagna contro l’abbandono dei mozziconi di sigaretta, sulla corretta raccolta differenziata degli imballaggi in vetro in collaborazione con il consorzio nazionale CoReVe, sulla raccolta differenziata anche ai gestori dei chioschi alimentari presenti nel circuito e verrà posizionato nell’area paddock uno speciale compattatore rifiuti per favorire il riciclo incentivante delle bottiglie di plastica vuote.

Verranno anche coinvolti come volontari gli studenti universitari della facoltà di ingegneria dell’Unimore (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia) del team Impulse Modena Racing, che hanno progettato una moto elettrica per la competizione universitaria internazionale Moto Student.

L’obiettivo di KiSS Mugello, anche quest’anno, è migliorare i risultati ottenuti in passato: si punta a superare il 51% di raccolta differenziata del 2017, quando quasi 75mila Kg di rifiuti differenziati vennero raccolti e avviati a recupero.

Durante KiSS Mugello si celebrerà anche la Giornata Mondiale dell’Ambiente (WED) promossa dal Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) il 5 giugno 2018.

Le iniziative solciali a KiSS Mugello

Per la realizzazione delle iniziative sociali verranno coinvolte organizzazioni non profit e cooperative sociali. Come nelle passate edizioni, una delle iniziative più sentite, che rientra nel programma ufficiale degli eventi del Gran Premio, sarà la Pit Walk solidale (giovedì 31 maggio nel pomeriggio), rivolta a ragazze e ragazzi disabili di organizzazioni non profit locali, che potranno passeggiare sulla Pit Lane.

Nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 giugno verrà organizzata la raccolta delle eccedenze alimentari, per sensibilizzare e dare un contributo concreto alla lotta contro lo spreco alimentare (secondo la FAO ogni anno nel mondo si sprecano 1,3 miliardi di tonnellate di cibo, circa 1/3 della produzione totale di cibo destinata al consumo umano).

La raccolta sarà organizzata in collaborazione con Fondazione Banco Alimentare Onlus e Cuki (che fornirà i contenitori in alluminio) e coinvolgerà le hospitality del circuito e dei Team aderenti all’iniziativa. Il cibo raccolto verrà donato a enti non profit locali.