Home Eventi Il futuro del trasporto merci elettrico parte da Brescia e dalla Bre.Be.Mi

Il futuro del trasporto merci elettrico parte da Brescia e dalla Bre.Be.Mi

città: Brescia - pubblicato il:
trasporto merci elettrico

Immaginereste in un futuro prossimo il trasporto merci elettrico in Italia? Sarebbe auspicabile, oltre a potenziare l’utilizzo delle rotaie per la movimentazione delle merci, trovare altre soluzioni che sgravino le autostrade dai mezzi pesanti e inquinanti.

Una posizione diversa ma innovativa c’è ed è emersa dal convegno Il Trasporto Elettrico delle Merci su Strada, svoltosi lo scorso 8 settembre a Brescia nel corso dello European Truck Festival.

La proposta innovativa per uno sviluppo delle infrastrutture in senso ecosostenibile, considerando la possibilità di una elettrificazione autostradale, è di attualità e riguarda il futuro prossimo della mobilità sostenibile, suscitando grande interesse anche tra le Istituzioni, i player di mercato e le associazioni di categoria.

Trasporto merci elettrico: la proposta per Bre.Be.Mi

Capofila di questa rivoluzione verso un trasporto merci elettrico potrebbe essere la proposta di Concessioni Autostradali Lombarde, società che gestisce la A35 Bre.Be.Mi, appena costruita, non ancora a regime ma tra le più moderne d’Europa e ideale per una proiezione verso il futuro.

Il progetto, sviluppato con il Ministero delle Infrastrutture-Trasporti e il Ministero dell’Ambiente, prevede una prima fase di studio pilota in cui l’elettrificazione avrà una estensione massima utile a mettere a regime e tarare il sistema, nella tratta centrale della A35 tra Calcio e Romano di Lombardia (Bg) per una lunghezza complessiva elettrificata di circa 6 km.

I sistemi di distribuzione dell’energia elettrica verranno realizzati esternamente alla piattaforma autostradale e la linea di contatto (600-750V in corrente continua) sarà realizzata sopra la corsia di marcia con una altezza pari a circa 5,5 metri.

In seguito a questo, una volta verificate efficienza, efficacia e sostenibilità economica della soluzione, si potrà procedere a una seconda fase che prevede l’elettrificazione della A35 in tutta la sua lunghezza, congiuntamente alla commercializzazione dei veicoli e dei relativi dispositivi per l’utilizzo della linea elettrificata.

A questo proposito Scania si è detta disponibile a collaborare al progetto di trasporto merci elettrico con l’A35 Bre.Be.Mi per dare vita alla prima autostrada elettrificata in Italia, un progetto rivoluzionario che porterà al superamento del trasporto su gomma inquinante.

L’interesse c’è, come dimostrano le dichiarazioni di Scania, Siemens e di tutti gli interlocutori coinvolti; un trasporto merci elettrico e più sostenibile è possibile solo attraverso la cooperazione tra partner strategici per accelerare il processo di cambiamento verso un sistema di trasporto moderno ed ecologico.