Home Eco Lifestyle L’intelligenza delle piante, può arrivare a noi?

L’intelligenza delle piante, può arrivare a noi?

città: - pubblicato il:
intelligenza delle piante

Le piante hanno un’intelligenza superiore e una memoria straordinaria. Lo afferma il neurobiologo Stefano Mancuso, professore ordinario presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Firenze, che dirige il laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale (Linv).

Intelligenti tanto da riconoscere i suoni e la musica. “Per esempio, sono sensibili ai 200 Herz” spiega Mancusoperché è su questa frequenza che viaggiano le onde emesse dai ruscelli dell’acqua verso cui le piante tendono per la propria sopravvivenza“.

Al ronzio degli insetti, invece, le piante si ritrarrebbero. Fenomenale, perché a ben vedere il mondo vegetale compone per il 99,7% il nostro habitat (in peso rispetto al totale degli esseri viventi del nostro Pianeta – ndr). E saperlo intelligente ci rasserena.

Pensando a queste tesi, il neurobiologo ha voluto spingersi oltre e vedere se le piante riuscivano, sollecite adeguatamente, anche a muoversi e magari danzare seguendo i ritmi della musica.

Sì sa, la ricerca ha la mente, ma non i fondi e così Mancuso ha trovato un mecenate in Felix Richterich, Ceo di Ricola: Felix e i suoi fratelli, seguendo le orme del nonno (era il 1930 quando il nonno pasticcere ideò i bombom Ricola) fanno di erbe e piante la materia prima delle proprie caramelle.

Richterich e Mancuso hanno avviato, così, una sperimentazione che coinvolge anche un musicista della portata di Vittorio Cosma (ex Pfm) cui hanno chiesto di creare la colonna sonora adatta e cioè utilizzando percussioni, archi e tastiera che – afferma il compositore -“producono suoni che credo siano di grande stimolo per le piante“.

Risultato: le piante danzano veramente e un corto metraggio di 18 minuti (visibile sul canale YouTube e sul sito Ricola) lo dimostra.

Girato da Blue Joint Film nei giardini/orto di Trogberg (che si trovano nei pressi di Laufen, sede principale di Ricola); la sala registrazione di Milano e i laboratori dell’Università di agraria di Firenze, dal cortometraggio che cattura la danza delle piante attraverso la tecnica del time lapse, emerge un dolce presupposto: entrare in sintonia con le piante fa bene alla nostra salute.

Anche solo a vedere quanto sono intelligenti. Il presupposto si può trovare anche in una caramella? Ricola crede di sì. “Siamo gli inventori delle caramelle alle erbe” racconta Luca Morari, ad di Devita, la sussidiaria italiana di Ricola “Ed è vero che ci copiano in tanti, ma nessuno ha cura delle erbe come facciamo noi“.

Condividi: