Home Eco Lifestyle Bitcanna, la vendita di cannabis light, legale, si fa con la blockchain

Bitcanna, la vendita di cannabis light, legale, si fa con la blockchain

città: Milano - pubblicato il:
vendita di cannabis legale

Per la vendita di cannabis legale, una startup olandese lancia Bitcanna, una piattaforma rivoluzionaria che sfrutta il meccanismo della blockchain e abbandona il contante in favore della moneta elettronica.

Con l’attuale crescita del settore della vendita della cannabis legale e della tecnologia blockchain, c’è una potenziale partnership che porta vantaggio a entrambi.

All’interno dell’industria della cannabis, c’è una domanda in crescita per le soluzioni di pagamento, controllo e tracciabilità delle coltivazioni e dei meccanismi di fiducia.

BitCanna sta combinando il meglio di tutti i mondi, affrontando tutti questi problemi attraverso il lancio della sua piattaforma blockchain e della rispettiva criptovaluta. Nell’ultimo anno, un team di 20 specialisti ha lavorato in stretta collaborazione con l’industria della cannabis per lo sviluppo della piattaforma.

Vendita di cannabis legale attraverso Bitcanna

La maggior parte delle banche e dei fornitori di servizi finanziari si rifiutano ancora di elaborare le transazioni di vendita di cannabis legale a causa dell’elevato grado di incertezza della normativa nel settore.

Esperti del settore e imprenditori delle industrie finanziarie e della cannabis ritengono che questa sia un’enorme opportunità per creare una soluzione globale di pagamento digitale per i rivenditori di cannabis, in grado di circonvenire le istituzioni finanziarie tradizionali.

Secondo Jan Scheele, CEO di BitCannamantenersi al passo con le leggi della vendita di cannabis legale, che sono in costante cambiamento, è molto difficile. Quindi, le banche, le società di carte di credito e i fornitori di pagamenti online rifiutano di essere coinvolti, oppure addebitano commissioni di transazione eccessivamente alte. Questo mette le aziende che vendono legalmente i prodotti della cannabis in una situazione complicata; devono capire come rendere le loro attività prive di contanti e vendere online senza violare alcuna legge. Ecco dove aiuterà BitCanna“.

Cos’è Bitcanna e come sfrutta la tecnologia blockchain

BitCanna aiuta le aziende del settore della vendita di cannabis legale a liberarsi dei contanti in modo sicuro, legale e conveniente. La società, afferma di poter elaborare le transazioni utilizzando il suo token BitCanna quasi istantaneamente e con una commissione di pochi centesimi. Inoltre, permetterà ai venditori di gestire le proprie catene di approvvigionamento e tenere conto di tutti i dati di identificazione dei clienti.

Scheele afferma che “non importa che si tratti di una transazione da 10 o 100 dollari. I nostri clienti pagheranno una piccola commissione fissa. Stiamo introducendo un sistema di pagamento economico, che renderà l’accettazione dei pagamenti digitali conveniente e sicura per tutte le aziende del mercato della cannabis, indipendentemente dal fatto che vendano online o in un negozio fisico“.

Molti esperti del settore ritengono che, nonostante la crescita che abbiamo visto negli ultimi anni, il mercato della vendita di cannabis legale stia appena iniziando a prendere forma. Solo negli Stati Uniti, è previsto che questo mercato raddoppi da 22 miliardi di dollari nel 2017 a 44 miliardi di dollari nel 2020. Inoltre, secondo la banca d’investimento europea Bryan, Garnier & Co, il mercato globale dovrebbe raggiungere i 140 miliardi di dollari entro il 2027.

BitCanna avrà un’integrazione diretta con alcuni dei più grandi negozi di cannabis online, quando verrà lanciata nel terzo trimestre del 2019. Eseguirà dei test pilota su negozi fisici situati nelle capitali della vendita di cannabis legale, Amsterdam e Barcellona.

La società olandese collabora con dozzine di aziende del settore e ha creato la BitCanna Alliance: i suoi membri sono attivi in ​​27 paesi, attraggono 10 milioni di visitatori online al mese e lavorano per creare un mercato della cannabis sano e trasparente, proteggendo e monitorando le transazioni digitali e implementando la catena di fornitura e la gestione dei clienti.

Condividi: