Home Eco Lifestyle Un nuovo aspetto alla casa tramite il bonus ristrutturazione 2019

Un nuovo aspetto alla casa tramite il bonus ristrutturazione 2019

città: Milano - pubblicato il: - ultima modifica: 3 Gennaio 2019
Bonus ristrutturazione 2019

Il 2019 è alle porte, nuovo anno e buoni propositivi in arrivo, quindi perché non sfruttare il bonus ristrutturazione 2019 che si protrarrà per tutto l’anno per dare un’aria nuova alla vostra abitazione.

Il bonus prevede detrazioni fino al 50% con le quali potrete finalmente fare tutte quelle piccole ristrutturazioni che avevate pensato da tempo ma che poi non avete mai fatto per mancanza di tempo o denaro.

Tra i numerosi interventi di ristrutturazione esistente possono esserci anche dei lavori ai vani adibiti per una lavanderia domestica, sfruttando angoli della casa poco sfruttati che con qualche piccola modifica diventano degli ambienti funzionali e utili.

Spesso per ricavare lo spazio necessario per la lavanderia la scelta ricade sul bagno, poiché è predisposto già con tutti gli attacchi idraulici ed elettrici utili al caso. Non è però l’unica possibilità infatti in alcuni casi è possibile ricavare l’ambiente necessario in spazi esterni, quali per esempio balconi o terrazzi.

A differenza di quello che solitamente pensiamo non serve molto spazio per creare una zona lavanderia, bastano pochi metri quadri e soprattutto scegliere attentamente i mobiletti da lavanderia per avere un’ambiente funzionale e pratico, da usare tutti i giorni.

Novità sul mercato: il bonus ristrutturazione 2019

Il mercato contemporaneo ci viene incontro fornendoci una vasta gamma di mobili tra i quali scegliere, mobili modulabili e impilabili, che è possibile combinare fra loro per trovare la soluzione più pratica e personalizzare il proprio ambiente.

Riorganizzare lo spazio, senza rinunciare però al senso estetico, in commercio esistono soluzioni per sfruttare tutte le dimensioni. Sistemi di mobili da lavanderia sovrapponibili predisposti già per i collegamenti con gli impianti elettrici indispensabili.

Inoltre sarà poi possibile creare delle pareti attrezzate per sfruttare lo spazio in verticale, mensole, mobili pensili o mobiletti a muro, in cui riporre utensili di vario genere e saponi, ma anche ganci, scaffali, scatole di tutte le dimensioni.

I tempi di ristrutturazione saranno minimi e, in poco tempo, sarà possibile avere un ambiente ben organizzato e ordinato. Svariati i vantaggi nell’uso quotidiano: aumenteranno funzionalità e comfort e sarà possibile tenere in un unico ambiente, nascosto alla vista, tutto ciò che serve per il bucato e le pulizie di casa. In più altra cosa molto interessante è che si libereranno di oggetti e accessori tutte le altre stanze della casa, riappropriandosi di spazio e ordine.

Come già abbiamo detto il bonus ristrutturazione 2019 ha ottenuto una proroga per tutto l’anno. Nel bonus rientrano innumerevoli lavori di varia natura, relativi alla manutenzione sia ordinaria e sia straordinaria della propria abitazione, come per esempio la coibentazione e l’installazione di sistemi anti-inquinamento acustico.

La gamma degli interventi possibili con il bonus è davvero vasta, per esempio è possibile fare dei lavori atti al ripristino degli edifici che hanno subito calamità naturali come eventi sismici o alluvioni.

È opportuno ricordare che è obbligatorio prima di iniziare uno o più interventi, fare una comunicazione ufficiale con le relative informazioni sui lavori da effettuare all’Agenzia Nazionale per Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo economico (ENEA) tramite il portale dedicato.

Altri interessanti detrazioni possono riguardare l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica elevata finalizzati all’arredo dell’abitazione oggetto dei lavori di ristrutturazione. Nei piccoli lavori di ristrutturazione rientrano anche l’espansione di altri locali nella propria dimora abitativa al fine di renderla più funzionale e meglio organizzata.

Per esempio con la realizzazione di dispense in cucina e ripostigli salva spazio, ma anche ambienti come garage e posti automobile. È possibile realizzare dispense o ripostigli di piccole dimensioni in cui conservare la spesa e gli utensili da cucina, impiegando pareti di cartongesso e controsoffitti, suddividendo così lo spazio e renderlo ancora più funzionale.

Il consiglio che ci sentiamo di darvi è di sfruttare il più possibile le pareti verticali il più possibile, con ganci, mensole e cassetti per poter contenere tutto l’occorrente. Per dare un tocco di colore magari potrete rivestire le pareti di cartongesso con carte da parati, in commercio esistono modelli per tutti per tutti i gusti, adattabili a ogni ambiente e a ogni uso: carte da parati lavabili, morbide…

Sarà possibile sfruttare il bonus ristrutturazione 2019 fino al 31 dicembre; nella detrazione rientrano inoltre tutti i lavori per rendere le abitazioni più ecologiche, come sostituire i vecchi infissi ormai datati per aumentare l’isolamento termico domestico o inserire un impianto di energia rinnovabile nella propria abitazione.

Condividi: