Home Eco Lifestyle Linea È, le nuove e-bike di quarta generazione

Linea È, le nuove e-bike di quarta generazione

città: Milano - pubblicato il:
Linea è taurus

La Linea È appena lanciata da Taurus – marchio italiano storico nato nel 1908 e acquisito nel 2016 da Protom – presenta al mercato nuove caratteristiche tecnologiche che aiuteranno a far crescere il mercato delle e-bike in Italia; grazie alla collaborazione con ZeHus, spin-off del Politecnico di Milano, l’artigianalità del made in Italy si fonde con l’innovazione meccanica ed elettronica.

Inoltre, insieme al lancio delle biciclette elettriche della Linea È, Taurus promuove in anteprima assoluta il gilet ad alta visibilità – il prodotto aumenta la visibilità dei ciclisti grazie a luci Led, riducendo il rischio di incidenti stradali – sviluppato da ClaraSwiss Tech, startup della wearable technology nata nella scuola universitaria professionale della svizzera italiana (SUPSI).

Il connubio tra artigianalità italiana e tecnologia vuole offrire agli amanti delle due ruote maggior sicurezza e un miglior comfort di guida.

I modelli della Linea È

La Linea È propone tre nuovi modelli di biciclette a pedalata assistita: le e-bike con l’accento dal carattere grintoso, nelle versioni È donna ed È uomo e il modello Limited È, con esclusivo telaio a rondine e manubrio artigianale.

Il sistema ZeHus, con motore, batteria ed elettronica integrati nel mozzo posteriore e gestiti dall’applicazione dedicata Bitride, consente di avere un’autonomia elevata, grazie alla tecnologia KERS (Kinetic Energy Recovery System) che permette di ricaricare la batteria nelle fasi di inerzia, ossia in discesa e pedalando in senso antiorario.

La batteria è nascosta nel mozzo per regalare alle nuove e-bike uno stile estetico classico ed elegante. Completa l’offerta tecnologica della Linea È il gilet con frecce Clara for Taurus.

Il suo funzionamento è semplice e pratico: grazie a un dispositivo wireless posto sul manubrio della bicicletta, quando il ciclista decide di svoltare, può indicare le sue intenzioni attivando la freccia integrata nel gilet.

L’ambizione è quella di essere i primi al mondo a connettere la bicicletta con gli indumenti smart iniziando tale percorso dall’integrazione della tecnologia di attivazione delle frecce direzionali direttamente all’interno del manubrio” spiega il Presidente di Taurus e fondatore di Protom Fabio De FeliceSiamo profondamente legati alla storia del nostro marchio di biciclette e alla straordinaria capacità dei nostri artigiani, valori che siamo costantemente impegnati a coniugare con l’innovazione per rendere il viaggio in bicicletta un’esperienza sempre più sicura e con meno rischi“.

Condividi: