Home Eco Lifestyle 1, 2, 3 Respira! Un progetto educativo per contrastare l’inquinamento dell’aria

1, 2, 3 Respira! Un progetto educativo per contrastare l’inquinamento dell’aria

città: Milano - pubblicato il:
1, 2, 3 respira - liquigas

Insegnare e formare i ragazzi a contrastare l’inquinamento dell’aria aiuterà la società di domani a vivere meglio: è l’obiettivo dell’iniziativa 1,2,3, Respira! rivolta alle scuole medie che vuole portare all’attenzione dei giovani i comportamenti utili da adottare nella vita di tutti i giorni.

Il dato di fatto oggettivo è che l’aria che respiriamo in città è sempre più inquinata; un disagio ambientale con cui, purtroppo, si convive quasi ignorandone le conseguenze. Ecco perché è necessario adottare, tutti insieme, gesti semplici e quotidiani per migliorare la qualità dell’aria.

Partire dai più giovani garantisce quindi possibilità di successo maggiori nella società di domani: è per questo che l’iniziativa 1, 2, 3 Respira! di Liquigas si rivolge ai ragazzi delle scuole medie.

Il progetto 1,2, 3 respira! rivolto alle scuole

Il progetto di educazione ambientale di Liquigas, dedicato agli studenti delle scuole medie, a cui è stato dato il nome di 1, 2, 3 Respira! vuole informare e formare ragazzi, insegnanti e famiglie sui temi legati allo sviluppo sostenibile, approfondendo il rapporto tra la qualità dell’aria e le forme di energia attualmente disponibili e impiegate quotidianamente nel nostro Paese.

Con il progetto scuola 1, 2, 3 Respira! intendiamo fornire agli studenti delle scuole medie, che saranno i cittadini consapevoli di domani, gli strumenti informativi necessari ad adottare corretti comportamenti per difendere l’ambiente e la qualità dell’aria” sottolinea Andrea Arzà, Amministratore Delegato di Liquigas “Siamo quindi orgogliosi di questo nuovo progetto che ha a cuore l’educazione delle nuove generazioni su aspetti di fondamentale importanza per il loro futuro“.

1, 2, 3 Respira! è rivolto agli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado e prevede un percorso didattico di approfondimento all’interno dell’insegnamento delle materie di scienza e tecnologia, coinvolgendo attivamente gli alunni e rendendoli protagonisti, attraverso argomenti interdisciplinari che si inseriscono nella consueta programmazione scolastica.

Il progetto didattico prevede il coinvolgimento di 25.000 ragazzi in 300 istituti nelle regioni Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Emilia Romagna, Liguria, Veneto e Trentino Alto Adige, attraverso un programma interattivo e tecnologico, affiancato da materiali didattici appositamente forniti dall’azienda.

Alla fine del loro percorso, gli studenti saranno impegnati in un concorso di idee in cui presenteranno delle proposte concrete, nella forma e creatività che preferiranno, sul tema del progetto.

Questi piccoli progetti saranno poi valutati da una giuria di qualità, sulla base di criteri quali l’aderenza ai contenuti, i collegamenti interdisciplinari e l’impegno e la creatività dimostrati.

Il contest metterà in palio premi utili agli istituti coinvolti che potranno così migliorare la propria dotazione tecnica e tecnologica.

Condividi: