Home Eco Lifestyle Cultura dell’innovazione, E.On collabora con il museo Bagatti Valsecchi

Cultura dell’innovazione, E.On collabora con il museo Bagatti Valsecchi

città: Milano - pubblicato il:
cultura dell'innovazione

La conoscenza del nostro patrimonio artistico aiuta a sviluppare idee e progresso: per questo E.On ha pensato di istituire un progetto rivolto alle nuove generazioni per promuovere la cultura dell’innovazione; da qui nasce la partnership con il Museo Bagatti Valsecchi di Milano per permettere a 50 classi delle scuole primarie e secondarie una visita guidata gratuita nel museo milanese.

Nel Museo Bagatti Valsecchi, ospitato nella casa rinascimentale di via Gesù, oltre a scoprire le collezioni dei due fratelli, i giovani potranno conoscere l’evoluzione dell’illuminazione domestica nel tempo e l’importanza della sostenibilità e del risparmio energetico.

Ma le iniziative per diffondere una cultura dell’innovazione avranno anche una ricaduta verso gli adulti, ai quali saranno dedicate due visite guidate a lume di candela, organizzate in occasione di M’illumino di meno, la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili ideata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio2, che quest’anno cadrà il primo marzo.

Al Bagatti Valsecchi saranno organizzate per l’occasione due visite guidate – alle 18:45 e alle 19:15 – che, grazie a candele a led e torce, faranno scoprire quanto può essere visto anche con meno luce, ma certamente più concentrazione.

Cultura dell’innovazione: E.On a braccetto con il Museo Bagatti Valsecchi

Due realtà molto diverse: il Bagatti Valsecchi è una casa rinascimentale dove l’innovazione tecnologica è sempre andata di pari passo con la cura per i dettagli; E.On, invece, è impegnata nella generazione elettrica da fonti rinnovabili e si sta impegnando nella campagna #odiamoglisprechi per la diffusione della cultura del risparmio energetico.

Le due realtà sono consapevoli dell’importanza della divulgazione della cultura dell’innovazione nei confronti delle giovani generazioni: da un lato all’amore per l’arte e dall’altra alla sostenibilità. È un lavoro comune di prospettiva che aiuterà a creare una società composta da adulti informati, consapevoli e responsabili.

Gli studenti potranno visitare il museo gratuitamente scoprendo la storia dei baroni Bagatti Valsecchi, l’evoluzione dell’illuminazione domestica nel tempo e l’importanza della sostenibilità e del risparmio energetico, imparando anche piccoli accorgimenti che possono essere usati contro gli sprechi.

E.On e il Museo Bagatti Valsecchi sono uniti dalla consapevolezza che la formazione delle nuove generazioni è fondamentale sia per la conservazione del patrimonio artistico italiano, ma anche per sviluppare un futuro energetico sostenibile, formando adulti, colti, informati e responsabili.

Condividi: