Home Imprese Sostenibili Giornata nazionale del risparmio energetico 2019

Giornata nazionale del risparmio energetico 2019

città: Milano - pubblicato il:
Giornata nazionale del risparmio energetico 2019

II prossimo 1 marzo 2019 si festeggia la Giornata nazionale del risparmio energetico 2019, giunta alla sua XV edizione, che vuole sensibilizzare i cittadini a un uso intelligente dell’energia e ad adottare stili di vista sostenibili.

All’interno di questa giornata si inserisce anche la campagna M’illumino di meno, ideata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Rai Radio2 proprio per sensibilizzazione sulla razionalizzazione dei consumi energetici, invitando in quell’occasione a spegnere le luci con un gesto simbolico.

Nel corso degli anni scorsi in questa giornata parecchi importanti monumenti e luoghi di riferimento nelle nostre città hanno partecipato all’iniziativa, regalando ai cittadini momenti intensi di buio e di consapevolezza che sprecare risorse ed energia non è più possibile.

II tema del risparmio energetico e dell’educazione allo sviluppo sostenibile rientra anche nelle iniziative previste dal Piano per l’educazione alla sostenibilità, promosso dal Ministero dell’Università e della Ricerca, a sostegno dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Giornata nazionale del risparmio energetico 2019: l’iniziativa di Hera

Dare valore all’energia è uno degli obiettivi del Gruppo Hera ed è anche il titolo del report di sostenibilità nel quale l’azienda racconta i risultati ottenuti negli ultimi undici anni sul fronte dell’efficienza energetica.

Giunto alla quarta edizione, il report analizza tutti gli aspetti in cui si articola l’impegno della multiutility nel risparmio e nell’utilizzo efficiente dell’energia, all’insegna della sostenibilità ambientale ed economica e nell’interesse dei territori e di oltre 4 milioni di clienti.

In 11 anni l’azienda ha concluso 507 progetti, con un risparmio di 753 mila tep (tonnellate equivalenti petrolio), pari al consumo annuo di 529 mila famiglie e benefici per il contrasto del cambiamento climatico. Hera guarda al 2020 puntando a ridurre ulteriormente i consumi del 5%. La decarbonizzazione è infatti fondamentale per contrastare il cambiamento climatico.

Vanno in questa direzione sia gli interventi della società nel campo dell’efficienza energetica, sia gli altri progetti per la promozione della produzione di energia da fonti rinnovabili. Il Gruppo Hera, inoltre, concorre al 6% dell’obiettivo nazionale di certificati bianchi, incentivando l’efficienza energetica e finanziando progetti con risparmi misurabili e certificati.

L’efficienza energetica” spiega l’Amministratore Delegato di Hera Stefano Venierè il quinto combustibile: il più economico e a maggior beneficio ambientale, più del solare e più dell’eolico. Lo possiamo generare tutti, tutti i giorni, semplicemente facendo attenzione alle nostre abitudini nell’utilizzo dell’energia“.

Il risparmio energetico passa dalle nostre abitudini

Modificando le nostre abitudini, infatti, possiamo contribuire a risparmiare energia e, quindi, alla tutela dell’ambiente e delle risorse naturali.

Basta poco… cominciamo per esempio dal nostro smartphone – alcuni lo tengono costantemente in carica o utilizzano battery pack aggiuntivi perché ne fanno un uso intenso.

Ecco allora, in occasione della Giornata nazionale del risparmio energetico 2019, 5 accorgimenti per assicurare una vita più lunga alla batteria del nostro cellulare, grazie all’esperienza di Wikio.

5 consigli per fa durare di più la batteria del cellulare

1: attivare l’opzione risparmio energetico: un modo semplice per avere batterie più reattive, grazie all’ottimizzazione dell’uso delle applicazioni che consumano energia per i loro continui backup e aggiornamenti. Può essere attivata anche in modo automatico, scegliendo una percentuale di partenza.

Un accorgimento molto semplice che garantirà una maggior autonomia d’uso, mettendo l’utente al sicuro da spegnimenti improvvisi o evitandogli ricerche improbabili di prese di corrente.

2: disattivare Wi-Fi, Bluetooth e servizi di geolocalizzazione: tre funzionalità che, se attivate, lavorano costantemente, ricercando connessioni di rete, collegamenti Bluetooth disponibili o la posizione dell’utente, anche quando non ne abbiamo bisogno, favorendo così un calo della batteria piuttosto rapido. Con la semplice disattivazione dal menù del proprio smartphone è possibile limitare consumi non necessari.

3: impostare la sospensione dello schermo: se troppo lunga, infatti, può ridurre sensibilmente l’autonomia dello smartphone. Nella maggior parte dei casi, si utilizza il telefono per azioni molto rapide, come rispondere a un messaggio, controllare una notifica o semplicemente l’ora. Se lo sleep mode dello schermo non è impostato correttamente, lo smartphone rimarrà accesso consumando inutilmente batteria.

4: impostare le notifiche sul blocco schermo: è un utile consiglio per evitare di dover continuamente riattivare lo schermo in caso di notifiche in arrivo. Impostare quindi le notifiche sul blocco schermo sarà una pratica virtuosa per salvaguardare l’autonomia del device.

5: widget sì, ma solo se necessari: se da un lato sono comodi e semplificano la vita, dall’altro hanno un impatto negativo sulla durata della batteria. Se non sono imprescindibili, possono essere eliminati per garantire maggior vita al nostro smartphone.

Condividi: