Home Eco Lifestyle Al Museo Salvatore Ferragamo un percorso tra arte, moda e sostenibilità

Al Museo Salvatore Ferragamo un percorso tra arte, moda e sostenibilità

città: Firenze - pubblicato il:
salvatore ferragamo scarpa

Sarà inaugurato il 12 aprile al Museo Salvatore Ferragamo di Firenze Sustainable Thinking un percorso sul tema della sostenibilità raccontato attraverso i linguaggi dell’arte e della moda.

Il progetto è ideato da Stefania Ricci, direttrice del museo e della Fondazione Ferragamo, con il contributo di Giusy Bettoni, fondatrice di C.L.A.S.S., Arabella S. Natalini, storica dell’arte e curatrice, Sara Sozzani Maino, figlia di Carla Sozzani e International Brand Ambassador di Camera Nazionale della Moda e della stilista Marina Spadafora, coordinatrice per l’Italia di Fashion Revolution, movimento mondiale della moda etica e sostenibile.

Il percorso espositivo si snoda attraverso opere di artisti e fashion designer internazionali che si confrontano con il tema della natura e della sua salvaguardia, dell’abbinamento fra tecnica e utilizzo di materie organiche e riuso creativo.

Il filo conduttore dell’intero progetto è la riflessione sulla materia partendo dallo spirito innovatore di Salvatore Ferragamo che nella sua lunga attività sperimentò anche utilizzò di materiali inconsueti per l’epoca come canapa, cellofan e pelle di pesce ma anche tessuti di alta gamma riciclati.

museo salvatore ferragamo - sustainable thinking

Un racconto attraverso la storia con installazioni che rievocano le antiche tecniche dell’artigianato accanto a tecnologie smart di ultima generazione.

Moda e arte si intrecciano per promuovere l’impegno collettivo verso un imprescindibile ritorno alla natura, un messaggio destinato a un pubblico vasto e soprattutto ai giovani.

Sustainable Thinking sarà accompagnato da workshop, progetti collaterali e seminari. Dal 12 aprile 2019 fino all’8 marzo 2020.

Condividi: