Home Eco Lifestyle Grazie a Italgas si riqualifica un’area di Milano facendo nascere il Parco...

Grazie a Italgas si riqualifica un’area di Milano facendo nascere il Parco Franco Russoli

città: Milano - pubblicato il:
parco franco russoli

10.000 metri quadrati di area: è questo il fazzoletto di terra a Milano che Italgas ha preso l’incarico di riqualificare. A verde pubblico ovviamente. Il parco in questione porta il nome di Franco Russoli in onore del direttore della Pinacoteca di Brera.

Vogliamo contribuire in maniera concreta allo sviluppo del quartiere che da quasi tre anni ospita la nostra nuova sede” spiegano in Italgas che proprio in via Carlo Bo ha sede, accanto al polo universitario dello Iulm.

Si tratta di un interessante caso di collaborazione tra pubblico e privato, esempio esemplare di quello che il Comune di Milano, con l’assessore Pierfrancesco Maran, ha battezzato Cura e Adotta il Verde Pubblico. Importante è il polmone verde che sarà creato.

Nel progetto paesaggistico” raccontano ancora in Italgasè previsto l’inserimento di circa 3.100 piante arbustive ed erbacee e di 25 alberi, che contribuiranno a incrementare la quota di assorbimento di anidride carbonica e polveri sottili e ad attutire l’effetto isole di calore“.

Nello specifico, è stato calcolato che gli alberi che saranno piantumati consentiranno di assimilare circa 2,6 tonnellate di Co2 l’anno e, grazie alla loro azione coibentante e frangivento, determineranno anche un risparmio energetico in termini di minor utilizzo di condizionatori e riscaldamento.

La vegetazione, invece, contribuirà alla riduzione dell’inquinamento (in particolare NOx e PM10) sia attraverso un’azione diretta determinata dall’opera di assorbimento delle foglie, sia indiretta modificando i flussi d’aria e la concentrazione locale degli inquinanti atmosferici.

Prevista anche la semina di un prato fiorito con specie perenni e annuali a fioritura scalare nelle varie stagioni, oltre alla sistemazione delle scarpate attorno al campo di calcio con specie arbustive ed erbacee principalmente sempreverdi.

La maggior parte delle piante (in particolare le specie Abelia, Caryopteris, Lavandula, Lonicera nitida, Rosa, Rosmarinus, Spiraea, Campanula) e delle essenze del prato (Anchusa, Bellis, Callistephus, Centaurea, Iberis, Zinnia) sono state scelte anche per la forte attrattività per le farfalle e ciò consente di conciliare il progetto Parco Franco Russoli anche con l’iniziativa Effetto Farfalla del Comune di Milano.

Con i 380.000 euro messi a disposizione di Italgas si punterà a rinnovare le strutture esistenti – campi di calcio e da bocce, area gioco per bambini – ma al tempo stesso a trasformare pavimentazioni e arredi, introducendo anche altri spazi di fruizione a completa disposizione dei cittadini.

Nell’area saranno infatti realizzate una zona fitness all’aperto, con attrezzature per l’attività fisica e nove stazioni ginniche per gli esercizi a corpo libero, oltre a uno spazio riservato ai cani.

parco franco russoli

Tra gli altri elementi del restyling sono previsti l’ampliamento dell’area di aggregazione, con l’inserimento di un lungo pergolato sotto il quale verranno posizionati tavoli e panche, il miglioramento delle vie di accesso e di collegamento al parco e il rifacimento dell’area giochi che diverrà completamente accessibile anche ai bambini diversamente abili.

Il tutto non nasce in un giorno: “Abbiamo seguito con l’amministrazione comunale tutta la fase progettuale, condividendo analisi, valutazioni e soluzioni da adottare” spiegano in ItalgasSono stati 6 mesi intensi culminati con la consegna del progetto, avvenuta a giugno 2018, per l’approvazione da parte del Comune. L’iter si è quindi concluso con la firma della convenzione, avvenuta lo scorso febbraio. Nei primi giorni di marzo abbiamo avviato i lavori che contiamo di chiudere entro giugno“.

Questo di Milano è il primo progetto strutturato da quando Italgas è nuovamente una società autonoma, cioè da novembre 2016, dopo la separazione dal Gruppo Snam e il ritorno in Borsa.

La progettazione dell’area si deve allo studio Giugiaro Architettura, impegnato anche su altri fronti di corporate social responsibility di Italgas che si è presa in carico anche la manutenzione del sito per i prossimi tre anni.

Condividi: