Home Eco Lifestyle TréntaMi in Verde, i cittadini si riappropriano della strada

TréntaMi in Verde, i cittadini si riappropriano della strada

città: Milano - pubblicato il:
TréntaMi in Verde

Cittadini che si riappropriano della strada, rendendola verde e sicura, un luogo di incontro e di socialità: via Rovereto, che collega il trafficatissimo viale Monza al parco Trotter di Milano cambia totalmente aspetto grazie a TréntaMi in Verde, promosso dall’associazione Genitori Antismog e FIAB Milano Ciclobby, sul progetto dell’urbanista Matteo Dondè.

Una sperimentazione di zona 30 della durata di tre mesi in una veste green: alberi, fioriere e orti stanno comparendo in questi giorni lungo tutta la via e all’entrata del parco Trotter, in sostituzione alle macchine parcheggiate abusivamente sui marciapiedi e all’ingresso della scuola. Ma perché proprio una zona 30?

Limitare la velocità veicolare è il miglior modo per rendere più sicura e meno rumorosa una strada” spiega Dondè, pioniere delle sperimentazioni di zona 30 in Italia. “La qualità della vita aumenta, così come il valore degli immobili” continua.

La messa in sicurezza di via Rovereto si è concretizzata nel restringimento della carreggiata e nella creazione di golfi, ossia allargamenti dei marciapiedi, agli incroci con viale Monza e via Giacosa, così da imporre il rallentamento delle auto in entrata.

Gli attraversamenti pedonali sono stati resi quindi più brevi (da 12 a 6 metri) diminuendo il tempo di attraversamento dei pedoni e il rischio di incidenti, senza tuttavia eliminare alcun parcheggio regolare.

Ma l’anima del progetto sono i cittadini di NoLo, il quartiere a nord di Loreto, che nelle scorse settimane, coordinati da CORE-lab e assieme ai volontari di Genitori Antismog e Fiab Milano Ciclobby hanno lavorato incessantemente per creare tutto il verde della via.

Sono state create fioriere, travasati arbusti e alberi per disegnare ciò che via Rovereto potrà essere: un luogo verde, naturale proseguimento dello storico parco Trotter all’interno della città.

E proprio le realtà della social street di NoLo riempiranno di senso e di attività TréntaMi in Verde nei prossimi mesi: “Sabato 6 e domenica 7 Aprile ci saranno moltissime iniziative” spiega Davide Fassi del NoLo Social District “Laboratori di autoproduzione di NoLo Plastic Free, di riciclo creativo con NoLo4Kids e le visite guidate del quartiere di GiraNolo“.

Ma non solo: TréntaMi in Verde sarà animata da moltissimi altri eventi, come la Pillow Fight (la guerra dei cuscini), le Trotteriadi (le Olimpiadi degli alunni del Trotter), le lasagnate e feste dell’anguria estive. Il tutto all’insegna di un modo diverso di vivere la città, più partecipato, più verde e più a misura di persona.

TréntaMi in Verde è stato realizzato anche grazie al contributo di Patagonia e con i finanziamenti del bando #noPlanetB di punto.sud.

Condividi: