Home Imprese Sostenibili La tecnologia per l’efficienza energetica di Enerbrain convince anche B Heroes

La tecnologia per l’efficienza energetica di Enerbrain convince anche B Heroes

città: Milano - pubblicato il: - ultima modifica: 17 Aprile 2019
enerbrain efficienza energetica b heroes

Enerbrain ha vinto la seconda edizione di B Heroes, docu-serie prodotta da Sky Uno che ha fatto conoscere le aspirazioni e le proposte di 20 startup italiane, selezionate tra 650 candidature iniziali.

La proposta della startup torinese ha conquistato i giudici grazie alla tecnologia che trasforma i vecchi edifici in smart building e permette di rendere efficienti i consumi energetici e migliorare la qualità dell’aria.

Enerbrain ha brevettato un sistema di regolazione dinamica degli impianti HVAC (riscaldamento, raffrescamento e ventilazione) che permette di migliorare il comfort degli ambienti, ridurre i consumi per la climatizzazione e quindi le emissioni di CO2.

Il sistema Enerbrain si adatta a qualsiasi tipo di impianti HVAC e l’installazione non richiede modifiche agli impianti ma ne semplifica la manutenzione e ne allunga la durata.

In pochi giorni e senza modificare gli impianti di ventilazione, riscaldamento e raffrescamento già esistenti, il sistema ideato da Enerbrain rileva i parametri di comfort e di qualità dell’aria – umidità, temperatura, CO2 e inquinanti – ed è in grado di ottimizzarli in tempo reale attraverso un algoritmo di machine learning che permette agli impianti di affinare continuamente la propria programmazione per cancellare ogni possibile spreco.

L’azienda aveva già destato l’interesse del mercato e collezionato riconoscimenti: nel 2017 Iren l’ha eletta migliore startup italiana, mentre nel 2018 si è aggiudicata la vittoria all’EIT Digital Challenge, la principale pitch competition per le startup che vogliono espandersi in Europa.

Nel 2019 sempre Iren ha scelto la startup per convertire 89 edifici del Comune di Torino in smart building, evitando l’emissione di 1.400 tonnellate di CO2, equivalenti a 100.000 alberi, in atmosfera.

Enerbrain, entrata nel 2016 nell’Incubatore I3P del Politecnico di Torino, ha culminato quindi il suo percorso virtuoso con la vittoria nel percorso di mentorship per aziende ad alto contenuto di innovazione B Heroes, aggiudicandosi un premio da 500.000 euro.

Raggiante Filippo Ferraris, co-founder di Enerbrain che dichiara “siamo davvero orgogliosi di questa vittoria perché ci conferma le grandi potenzialità del nostro progetto. Vincere ha significato superare selezioni severissime e sottoporsi al giudizio di centinaia di innovatori, avendo però alle spalle il supporto costante di tutta la squadra Enerbrain. Un team di 32 persone che sta facendo un lavoro straordinario. È anche grazie alla loro passione e competenza che, passo dopo passo, riusciremo a fare la differenza“.

La startup torinese inoltre ha chiuso un round di finanziamento da 2 milioni di euro.
A sottoscrivere l’aumento di capitale un gruppo di investitori composto da Controlli, Iren, Gellify e Boost Heroes.

L’obiettivo del round è quello di supportare l’internazionalizzazione di Enerbrain e lo sviluppo di nuovi brevetti per l’efficienza energetica.

“Siamo molto soddisfatti per questo risultato e per gli obiettivi che ci permetterà di raggiungere” sottolinea Giuseppe Giordano, CEO e co-founder di Enerbrain “Stiamo registrando sempre più consenso intorno alla nostra tecnologia e le richieste arrivano ormai da tutto il mondo”.

Condividi: