Home Eventi La Giornata Mondiale della Lentezza arriva a 13

La Giornata Mondiale della Lentezza arriva a 13

città: Milano - pubblicato il:
giornata mondiale della lentezza - bruno contigiani

Il prossimo 6 maggio si festeggerà la tredicesima Giornata Mondiale della Lentezza: rallenta, fermati, rifletti, riparti… Rallentiamo senza aspettare che la vita ci spinga a farlo! Anche questa è sostenibilità

È fissata di lunedì, come ogni anno (il giorno più complicato per provare a non farsi prendere dalla frenesia, a decelerare); un giorno simbolico, per un’ecologia del tempo, punto di partenza per un piccolo esperimento quotidiano, che dovrebbe durare tutto l’anno.

A Milano, alle 10, un invito a rallentare sarà presso il Premiato Forno Cantoni (Via Piero della Francesca, 40): “Vuoi rallentare? Parliamone. Chi trova il tempo, trova un caffè (e magari una brioche)”. Sempre a Milano, nel pomeriggio, dalle 15 alla libreria Hellisbook (Via Losanna, 6): “Leggi con me. La vetrina della lentezza”.

Un anticipo della Giornata Mondiale della Lentezza si avrà a New York, il 5 maggio, con una camminata lenta in Central Park.

Attorno a un tavolino, in un bar o in una libreria, per provare a capire se ce la possiamo fare, una colazione lenta, anche se è lunedì, e le pagine di un libro letto in compagnia. In una grande metropoli o in un paesino, al lavoro o a scuola, negli affetti o nelle difficoltà, in ogni ambito, c’è ancora bisogno di lentezza.

Si può iniziare in qualsiasi momento, alternando i momenti in cui dobbiamo correre con quelli in cui possiamo rallentare. Ricorda Bruno Contigiani, fondatore dell’Associazione e padre della Giornata Mondiale della Lentezza: “Non esistono età e non è questione di ricchezza o povertà, rallentiamo senza che la vita ci spinga a farlo. Rallentando ridurremo i nostri rimpianti e stileremo un bilancio consapevole delle nostre giornate, senza cercare continuamente risposte dai nostri smartphone e senza diventare passivi influenced“.

È ormai consolidata un’ampia partecipazione di diverse realtà locali per tessere insieme a L’Arte del Vivere con Lentezza una rete sempre più ampia e articolata di persone, associazioni, scuole, università, aziende, città per mettere in atto le piccole azioni per grandi cambiamenti.

Sono tante le persone in Italia e nel mondo che sentono il bisogno di uscire dal gruppo e di non essere, appunto, passivi influenced. Tra le prime adesioni, Associazione Iris di Avellino, Associazione Culture e letture e lettori itineranti di Benevento, Il tocco del benessere studio di Naturopatia di Cavenago d’Adda (LO), Hellisbook, Premiato Forno Cantoni, Giardino di San Faustino, Etline, tutti di Milano, Punto prestito Besurica di Piacenza.

È possibile ancora scrivere a [email protected] indicando luogo, data, ora, contatti e organizzatore della piccola-grande idea locale, che verrà condivisa sul sito dell’associazione e sui suoi canali social.

Condividi: