Home Eco Lifestyle Casa nuova, vita nuova: consigli per un’abitazione davvero ecofriendly

Casa nuova, vita nuova: consigli per un’abitazione davvero ecofriendly

città: Milano - pubblicato il: - ultima modifica: 14 Giugno 2019
casa green

Negli ultimi anni il nostro livello di consapevolezza riguardo all’impronta che lasciamo sull’ambiente è decisamente cresciuto. Ciò è stato possibile anche grazie alla coscienza di quanto una gestione oculata delle risorse non rappresenti solo un vantaggio per il nostro pianeta ma anche per le nostre tasche, in quanto implica un risparmio notevole.

Nel momento in cui si ha a disposizione una casa nuova, le possibilità di rendere l’abitazione davvero a basso impatto ambientale sono molto maggiori: in questa fase si ha infatti l’occasione di ripensare agli impianti e all’uso delle risorse a disposizione partendo praticamente da zero, potendo ricorrere a soluzioni ad hoc pensate proprio in ottica green. Vediamo com’è possibile farlo in maniera concreta ed efficace.

Suggerimenti per una casa green: impianti e isolamento termico

Prima di tutto è bene valutare con attenzione l’efficienza degli impianti presenti, al fine di ottimizzare il più possibile i consumi e ridurre al minimo le spese legate alle utenze. Se l’abitazione è nuova basterà informarsi e procedere all’installazione di impianti e soluzioni tecnologiche 100% green, scegliendo impianti fotovoltaici e sistemi di raccoglimento dell’acqua piovana, per esempio, perfetti in ottica di riciclo e risparmio.

Nel caso in cui lo stabile fosse precedentemente occupato da altri inquilini, invece, si avrà qualche limite in più e sarà doveroso provvedere al cambio di intestatario per gli allacci esistenti; a questo proposito è consigliabile richiedere la voltura gas Vivigas, per esempio, contattando quindi direttamente i fornitori di riferimento, visto che questi ultimi presentano tariffe biorarie convenienti in ottica di ottimizzazione dei consumi.

Al fine di preservare l’ambiente è bene evitare sprechi dovuti alle fuoriuscite di calore e agli spifferi in casa, legati principalmente all’assenza di isolamento. Una soluzione efficace per questi problemi è senza ombra di dubbio il cappotto termico, che consente di avvolgere la casa in una struttura protettiva composta da pannelli coibentati. Anche gli infissi ricoprono un ruolo fondamentale per l’isolamento termico, motivo per cui andranno scelti in maniera oculata.

Altri consigli per un minore impatto ambientale

Per arrivare ad avere davvero un minore impatto sull’ambiente che ci circonda è bene limitare e correggere ogni abitudine scorretta legata ai consumi in casa. Tra le più diffuse troviamo sicuramente quella di lasciare i dispositivi elettronici in standby e di usare l’illuminazione artificiale anche durante il giorno.

Per evitare sprechi inutili, dunque, sarà bene ricordarsi di spegnere completamente ogni elettrodomestico dopo l’uso e di sfruttare al massimo la luce naturale, quando possibile; a questo scopo può essere d’aiuto adottare soluzioni smart come i lucernari e le finestre da soffitto, per aumentare la quantità di luce naturale esterna in entrata.

Un’altra soluzione perfetta per chi cambia casa è optare per degli arredi che rispettino gli standard green. Il riciclo creativo di alcuni mobili in disuso permette infatti di evitare nuovi acquisti valorizzando arredi di cui si è già in possesso; nel caso in cui è necessario provvedere all’acquisto di nuovi mobili, invece, è bene informarsi al meglio sui materiali di cui sono fatti, prediligendo per esempio arredi e complementi ecologici in cartone, legno certificato (PEFC e CFS) e bambù.

Condividi: