Home Smart City Una sfida tra città mondiali per la mobilità sostenibile

Una sfida tra città mondiali per la mobilità sostenibile

città: Milano - pubblicato il:
Mobility Urban Values

Migliorare la mobilità sostenibile nelle città si può e si deve: ma come sensibilizzare tutti gli attori a farlo? La risposta più semplice arriva grazie al gaming, ovvero con il primo torneo al mondo tra le città: MUV – Mobility Urban Values.

Il torneo fa parte di un progetto europeo di ricerca applicata – Mobility Urban Values – a cura del laboratorio di design PUSH finanziato all’interno del programma Horizon 2020.

Per partecipare alla competizione sulla mobilità sostenibile è necessario utilizzare l’app MUV (per Android e iOS) e iscriversi al torneo che inizierà ufficialmente il 3 giugno e si concluderà il 21 luglio.

Questa nuova modalità di gioco si andrà ad aggiungere alle sfide già presenti, così i migliori atleti della mobilità sostenibile saranno ricompensati con premi e sconti offerti dai partner locali.

I partecipanti al gioco, infatti, guadagnano punti ogni volta che si muovono sostenibilmente – camminando a piedi, andando in bicicletta o usando i mezzi di trasporto pubblici.

Il progetto Mobility Urban Values, grazie al gaming, si propone quindi di migliorare la mobilità urbana in modo innovativo, invogliando i cittadini a muoversi in modo più sostenibile con un gioco che mescola esperienza reale e digitale, arricchendo di valori il rapporto tra la città, gli imprenditori locali e i loro clienti e facilitando lo sviluppo di nuove e migliori politiche di mobilità sostenibile.

Sono stati circa 30.000 i chilometri sostenibili percorsi finora dagli utenti di Mobility Urban Values a piedi, in bici e con i mezzi pubblici.

Le città che si sfideranno in questa prima edizione del torneo sono otto – di cui 2 italiane: Palermo, Roma, Amsterdam (Olanda) Barcellona (Spagna), Teresina (Brasile), Ghent (Belgio), Helsinki (Finlandia), Fundao (Portogallo) – molto diverse tra loro e particolarmente interessanti per abitudini e sistemi di mobilità.

Ogni partita consiste in un uno scontro diretto tra due città della durata di una settimana. Il torneo si protrarrà per sette settimane e a settembre partirà una seconda edizione, con il coinvolgimento di nuove città.

I dati raccolti dall’applicazione e i dati ambientali collezionati dalle stazioni di monitoraggio durante la sfida saranno inoltre messi a disposizione, in formato open, delle amministrazioni delle città che prenderanno parte al torneo, per migliorare le politiche di mobilità sostenibile.

La sfida di Mobility Urban Values” dichiara Salvatore Di Dio, Managing Director di PUSH “è quella di trasformare la mobilità urbana in uno sport e i cittadini in atleti che si sfidano grazie ai propri comportamenti sostenibili. Per rendere il gioco realmente coinvolgente abbiamo immaginato il primo torneo internazionale tra città, con l’obiettivo di individuare i campioni di sostenibilità. Crediamo davvero che questo approccio possa portare le persone ad adottare comportamenti più consapevoli e aiutare le amministrazioni a realizzare politiche di mobilità urbana progettate attorno alle necessità dei propri cittadini“.

Condividi: