Home Eco Lifestyle La strana guerilla gardening di Mr Garpez

La strana guerilla gardening di Mr Garpez

città: Milano - pubblicato il:
mr garpez guerrilla gardening

Uno Zorro verde lascia talee e piante in giro per la città. Il perché, Mr Garpez, lo racconta qui

A Mr Garpez, alias Mario Tarantini, è venuta un’idea strampalata: ovvero seminare nella giungla urbana piante e riflessioni. Per gioco, ma non per caso.

Ho sempre avuto la passione del verde” racconta “e questa, unita sia all’etica di riciclo di materiali utili in via di dismissione sia a una necessità d’espressione artistica, ha fatto sbocciare il seme del progetto“.

La missione di Mr Garpez è essere in azione tutti i giorni. Ve ne siete già accorti? Noi sì e quindi abbiamo voluto capirne un po’ di più. Cosa fa dunque in giro per la città? Gioca a seminare piante e talee. A regalarle e lasciare un segno come Zorro. Un segno verde, però.

Mr Garpez” si racconta “è arte sovversiva d’oggettistica e pensiero comune, che tutti noi ordinari, avvocati, commessi, parrucchieri o geometri, abbiamo necessità d’esprimere. Mr gaRpez è riciclo con quella consapevolezza ambientale di bene universale che è forte e radicata in chi dà valore alla vita“.

I Garpez sono quindi un gioco di riciclo artistico d’oggettistica comune, ove si ridà forma, scopo e vita, a ciò che era destinato all’oblio.

La vita è celebrata dalla presenza di talee e piante, che in maniera creativa e appassionata, si inseriscono in contesti vari” continua il nostro Zorro verde “L’installazione dei Garpez ha un senso di dono gratuito, di espressione di vita e rinascita“.

Nessuno schema. Oggi qui, domani là: “nello scegliere le location dove lascio i Garpez, non ci sono logiche e schemi particolari, se non che sia un sito dove ci si possa prendere del tempo“.

E a chi gli chiede perché lo fa, Mr Garpez risponde: “Lo faccio perché credo nella forza positiva del bello. lo faccio perché chi semina vita, raccoglie. Lo faccio perché trovare un dono inaspettato ha in sé il seme sovversivo dell’amore. Lo faccio perché non esiste Garpez senza che ci sia qualcuno che se ne prenda cura. Lo faccio perché tutti hanno un cuore. Lo faccio perché mi diverto un mondo a guardare da lontano lo stupore di chi, in metropolitana per esempio, ritrova il buon umore nel guardare una pianta dove non dovrebbe essere e decidere di adottarla in famiglia“.

A oggi Mr Garpez ha un semplice profilo instagram @milanogarpezche con fatica, causa la mia avversione e la pochissima dimestichezza con i canali social, cerco di aggiornare“.

A oggi. Domani, siamo sicuri, sarà una città/un quartiere un poco più verde proprio perché c’è un Mr Garpez che fa a suo modo guerilla gardening per le strade delle grigie città.

Condividi: