Home Smart City Un incentivo per passare alle rinnovabili da Regione Lombardia

Un incentivo per passare alle rinnovabili da Regione Lombardia

città: Milano - pubblicato il:
bando accumulo

Dallo scorso 8 luglio è stato attivato da Regione Lombardia un nuovo Bando Accumulo che mette a disposizione 4,4 milioni di euro in 2 anni per i cittadini privati residenti in Lombardia che hanno già installato un sistema di accumulo (click day 8 luglio 2019) o che sono intenzionati ad acquistarlo (click day 9 settembre 2019).

L’obiettivo del Bando Accumulo è quello di aumentare la diffusione dei sistemi di accumulo dell’energia elettrica prodotta dagli impianti fotovoltaici domestici finanziandone l’acquisto e l’installazione attraverso un contributo a fondo perduto.

Il bando prevede tempistiche differenti per sistemi di accumulo già installati (tipologia A) e sistemi di accumulo da acquistare e installare (Tipologia B):

  • per i sistemi già installati le domande possono essere presentate dall’8/07/2019 al 06/09/2019 (tipologia A)
  • per i sistemi di accumulo non ancora installati (tipologia B) il bando apre il 9/09/2019 fino al 31/12/2020 e/o fino a esaurimento delle risorse

La misura di incentivazione è rappresentata da un contributo erogato a fondo perduto di importo variabile fino a un massimo di 3.000 euro e pari al 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di un sistema di accumulo a servizio di un impianto fotovoltaico di utenza domestica.

Come partecipare al Bando Accumulo della Regione Lombardia

Presentazione della domanda sul sito Bandi online (qui trovate ulteriori informazioni di contatto per la richiesta di informazioni).

Per i sistemi di accumulo già installati (Tipologia A) è necessario allegare:

  1. scheda tecnica del sistema di accumulo (riportante le caratteristiche indicate al paragrafo B.6)
  2. fattura, dettagliata in voci di costo, per l’acquisto e l’installazione del sistema di accumulo
  3. quietanze di pagamento della fattura (ricevute dei bonifici)
  4. regolamento di esercizio stipulato con il distributore di energia elettrica (esclusi gli impianti a isola)
  5. dichiarazione di conformità alla regola dell’arte rilasciata dall’installatore
  6. dichiarazione del produttore del sistema di accumulo sui parametri tecnici N, DOD ed E (in aggiunta al punto 1 se la scheda tecnica non li riporta come indicato al paragrafo B.6)
  7. dichiarazione del fornitore del sistema di accumulo sui singoli costi (se in fattura è indicata un’unica voce che raggruppa accumulo e installazione)

Per i sistemi di accumulo non ancora installati (Tipologia B) è necessario allegare:

  1. scheda tecnica del sistema di accumulo (riportante le caratteristiche indicate al paragrafo B.6)
  2. preventivo, dettagliato in voci di costo, per l’acquisto e l’installazione del sistema di accumulo
  3. dichiarazione del produttore del sistema di accumulo sui parametri tecnici N, DOD ed E (in aggiunta al punto 1 se la scheda tecnica non li riporta come indicato al paragrafo B.6)

La procedura valutativa seguirà l’ordine cronologico di protocollo della domanda. A seguito dell’assegnazione si rendicontano le spese sostenute: l’istruttoria di valutazione può confermare, rideterminare o revocare il contributo assegnato.

Condividi: