Home Imprese Sostenibili Splende il sole sul fotovoltaico, grazie ai nuovi incentivi e ai sistemi...

Splende il sole sul fotovoltaico, grazie ai nuovi incentivi e ai sistemi di accumulo

città: Milano - pubblicato il:
energia solare - fotovoltaico - sistemi di accumulo

Dopo alcuni anni in cui la tecnologia fotovoltaica è stata soffocata dai costi di investimento elevati e da un sistema di incentivazione a tratti penalizzante, ora per questa tecnologia di produzione di energia da fonte rinnovabile torna a splendere il sole, grazie a due novità molto importanti per l’intero settore.

La prima riguarda la recente approvazione a livello governativo del nuovo Decreto FER che promuove l’utilizzo delle fonti alternative e ne incentiva l’energia prodotta, provvedimento che dopo aver penalizzato negli ultimi anni il settore fotovoltaico ora garantisce nuovi spiragli di crescita per questa tecnologia che garantisce la produzione di energia pulita per l’ambiente.

La seconda novità, non meno importante, riguarda i sistemi di accumulo, una nuova tecnologia che è abbinata ai pannelli solari e che permette di fungere da grande batteria di accumulo dell’energia prodotta.

Senza questo sistema, l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico deve essere consumata all’istante dalle utenze domestiche, altrimenti la stessa deve essere ceduta alla rete in regime di scambio sul posto.

La cessione in rete non comporta lo stesso vantaggio dell’autoconsumo; è qui che si inseriscono i sistemi di accumulo, che vanno a immagazzinare l’energia prodotta e non utilizzata sul momento, rendendola disponibile in un secondo tempo sempre per l’autoconsumo.

Da ciò, deriva il vantaggio di poter utilizzare l’energia prodotta dall’impianto anche in un secondo momento, come di sera e di notte, quando la produzione è ferma ma i consumi raggiungono la fase di picco.

Come si spiega bene nella pagina web dedicata di E.ON, un impianto solare dotato di accumulatore fotovoltaico permette, di conseguenza, di sfruttare al meglio l’energia elettrica prodotta durante l’intera giornata, accumulandola nel sistema di storage (batteria) e rendendola disponibile per un successivo utilizzo.

Va tenuto conto che l’investimento riguardante l’installazione di un impianto fotovoltaico con sistema di accumulo è rilevante, anche se lo stesso è recuperato in pochi anni grazie al risparmio in bolletta.

In linea generale, oggi, la tecnologia fotovoltaica ha un costo di installazione di circa 1.500 euro a kW, cui vanno aggiunti altri 4.000 euro circa per un sistema di accumulo di almeno 4 kW di potenza.

Il risparmio generato permette di poter ripagare l’impianto in circa 7-10 anni, in base alle zone d’Italia in cui si vive e della conseguente producibilità dell’impianto stesso.

Una volta raggiunta la soglia di pareggio dell’investimento effettuato, quelli successivi sono tutti considerati guadagni, che determinano la convenienza di questo genere di impianti.

Salvo gli interventi previsti di manutenzione ordinaria e straordinaria, sono impianti che non hanno bisogno di particolari interventi negli anni per il loro funzionamento.

Condividi: