Home Eventi Eventi dell’estate 2019: Agosto pieno di alternative alle classiche ferie

Eventi dell’estate 2019: Agosto pieno di alternative alle classiche ferie

città: Milano - pubblicato il:
eventi estivi 2019

Agosto per molte persone significa fuggire dall’agitazione della città verso mete lontane, dove rilassarsi in riva al mare, ma ci sono innumerevoli eventi estivi vicino a casa in grado di restaurare la pace interiore grazie ad attività all’aria aperta: andiamo a scoprirle.

Le domeniche del silenzio

“Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura, che si rivela solo a chi lo cerca”. Sono queste alcune delle parole che Charlie Chaplin utilizzava per esprimere la forza del silenzio, un importante elemento che il caos e la frenesia della routine quotidiana, oggi più che mai, non permettono di beneficiare dell’immensa capacità ristorativa del silenzio.

L’obiettivo del primo tra gli eventi estivi che vi proponiamo, “le Domeniche del Silenzio” organizzate al Castello di Miradolo, è proprio questo: fornire uno splendido spazio immerso nella natura per ritrovare se stessi, perché “in un atteggiamento di silenzio l’anima trova il percorso in una luce più chiara, e ciò che è sfuggente e ingannevole si risolve in un cristallo di chiarezza”(Mahatma Gandhi). La natura ha così un ruolo fondamentale, il percorso avviene proprio percependo gli elementi naturali che ci circondano: lo scorrere dell’acqua nei canali, i versi degli animali, il vento che agita le chiome dei grandi alberi. E l’emozione è la chiave dell’incontro tra uomo e natura; la vicinanza dei grandi alberi e della vegetazione calma la mente e riattiva le energie.

Per le quattro domeniche di agosto sarà possibile presso il Parco del Castello di Miradolo di San Secondo di Pinerolo, in provincia di Torino, intraprendere questo cammino di estraniazione dagli stimoli continui delle relazioni digitali e dell’inquinamento acustico cittadino, il parco in queste giornate sarà aperto dalle 10 alle 19.00.

Per prepararsi a questo evento non servono attrezzature specialistiche, in fondo il cammino è solo figurato; sono sufficienti un plaid da stendere sull’erba, magari un libro, o un quaderno su cui scrivere i propri pensieri, anche trovare un antico albero sotto il quale meditare. Oppure restare in ascolto e prendersi il proprio tempo, dal mattino fino a sera, talvolta passeggiando.

Oltre al silenzio, per ristorare l’anima sarà possibile usufruire del servizio caffetteria, nella raccolta corte interna del Castello, offerto dall’Antica Pasticceria Castino di Pinerolo, che propone, in occasione di questi eventi piatti freschi per un pranzo leggero, oltre alle specialità dolci per una merenda o una pausa ristoratrice. Per ulteriori informazioni: 0121 502761 (è anche possibile inviare una mail a: [email protected])

Caccia alle stelle nell’oasi di Zegna

Partendo dai racconti mitologici si giungerà alla nostra epoca, l’uomo da sempre ha rivolto il suo sguardo verso l’alto, per osservare il cielo stellato, allo stesso modo nei due giorni del 9 e 10 agosto a Bielmonte e nell’Oasi Zegna si terrà un’iniziativa doppia sull’osservazione degli astri.

Tocchiamo così il tema dell’esplorazione celeste con gli eventi estivi 2019; “Caccia alle stelle” si terrà il 9 e 10 agosto all’Oasi Zegna e al Palasport di Bielmonte. La serata del 9 – si comincia alle 20.30 – vedrà i partecipanti impegnati in un’escursione notturna sul Sentiero del Lupo, nell’Oasi Zegna, accompagnati da una guida naturalistica e da un astronomo. Nella quiete notturna, si osserverà la luna e, al suo tramonto, le stelle del firmamento.

Il 10 agosto Fabio Peri, direttore scientifico del Planetario di Milano, terrà un incontro al Palasport di Bielmonte, che dà il titolo al doppio evento. La “caccia alle stelle”, fra racconti mitologici e storia dell’osservazione celeste, sarà seguita da un momento di osservazione diretta del cielo, grazie ai telescopi forniti dall’Unione Astrofili Biellesi. «L’incontro a Bielmonte si tiene nel periodo delle stelle cadenti, che dura almeno una settimana – spiega Peri -. Nell’immaginario comune, sono ovviamente delle piccole comete, ma già Dante faceva notare che nessuna stella perde il suo posto. Quindi… cosa sono le stelle cadenti? Sono oggetti. È poco poetica come immagine, ma sono piccoli granellini di polvere grandi un millimetro o poco più, residui di una cometa che posseggono tutta la sua storia. Una cometa ha lasciato nella sua orbita queste particelle: quando la terra ci passa attraverso, le particelle, a contatto con l’aria, la rendono incandescente, creando così il fenomeno luminoso della stella cadente. Lei è “evaporata”, ma scaldando l’aria si è lasciata dietro una scia. Ci ha fatto un regalo».

La serata del 9 agosto sarà preceduta, per chi lo vorrà, da un aperitivo alle 19.30 all’agriturismo Alpe Margosio. La partenza è alle 20.30 alla Bocchetta Margosio, il rientro è previsto per le 23. Info e prenotazioni: 015.0990725 – 349 6252576 – [email protected]

La serata del 10 agosto comincerà alle 21 al Palasport di Bielmonte. Dalle 22 alle 22.30, si potrà osservare il cielo con i telescopi messi a disposizione dall’Unione Biellese Astrofili. È necessaria la prenotazione su www.alpibiellesi.eu/caccia-alle-stelle-2019.

Capalbio Salute

Eventi estivi all’insegna della salute, come nell’ottava edizione di CAPALBIO SALUTE si svolgerà venerdì 9 e sabato 10 agosto; uno spettacolo che argomenta le tematiche di maggiore attualità connesse alla Salute con l’interdisciplinarietà dei linguaggi espressi sul tema dalle varie arti.

Il format, concepito e condotto dalla giornalista Isabella Mezza, vedrà salire sul palco i maggiori esperti del settore, le cui conversazioni si alterneranno ad immagini, video e performance della coreografa-ballerina Ilaria Tinacci e del Duo I Disguido, maestri di un’arte illusoria all’insegna della magia.

Due le sere, due le materie trattate: si inizia il 9 agosto con “Il senso di un respiro”, dedicato a polmoni, cuore e disturbi del sonno. Un itinerario che parte dalla filosofia platonica, che considerava il polmone simbolo della vita, coperto dal manto della dea Flora, per arrivare – con citazioni pittoriche di Monet e Cezanne all’intimo legame che si instaura tra polmone e cuore, di cui darà testimonianza il cardiologo Mirco Vergni.

La favola del fuoco e dell’acqua di Leonardo Da Vinci sarà invece l’incipit della seconda serata, il 10 agosto, completamente incentrata sul corpo umano a contatto con la Natura, segnale indispensabile per il termometro del Benessere. La sintonia con l’ambiente è infatti l’equivalente dell’armonia con le tre S indagate in questo ambito: Sesso, Sport e Sostenibilità.

Keep plastic e salva il mare

Le attività per incentivare la raccolta differenziata degli imballaggi di plastica non si fermano mai, neppure in estate; nel mese di agosto in Puglia si svolgerà un contest per mostrare le buone pratiche ai cittadini e incentivare la raccolta differenziata.

Dal 22 luglio al 18 agosto i Comuni di Molfetta, Barletta, Manfredonia, Brindisi, Castellaneta e Santa Cesarea potranno infatti sfidarsi in una singolare competizione: chi, nelle quattro settimane di gara, riuscirà a registrare il maggiore incremento percentuale di raccolta degli imballaggi in plastica rispetto al pro capite medio del 2018, potrà aggiudicarsi un set di arredo urbano composto da 3 panchine, 2 fioriere e 2 cestini, rigorosamente in plastica riciclata.

Per coinvolgere i residenti e i turisti a partecipare a questa particolare sfida, è stato organizzato un road show con tappe in tutti i Comuni interessati. Il team “Plastic Friendly” ha organizzato dei flash mob nelle principali spiagge o lungo i litorali; la sera il team è stato presente nelle piazze e nei luoghi a più alta frequentazione con un gazebo animato da musica con eventi estivi e giochi ispirati al tema del riciclo. L’obiettivo era di fornire ai cittadini tutte le informazioni sulla corretta raccolta differenziata e coinvolgerli, attraverso il gioco e il divertimento, per prevenire la dispersione dei rifiuti nel mare e nell’ambiente.

Dichiara Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia: «La tutela del nostro mare è una priorità per la Regione Puglia. Per questo stiamo investendo in questo progetto per la raccolta delle microplastiche marine insieme a Corepla e Ager. Liberiamo il mare e le spiagge dalla plastica, un materiale che se correttamente conferito e riciclato, può trasformarsi e tornare a nuova vita. Queste iniziative hanno anche lo scopo di sensibilizzare tutti in particolare i giovani a prendersi cura dell’ambiente. La Puglia è sulla strada giusta: la raccolta differenziata continua ad aumentare, segnando trend positivi, stabilmente oltre il 50%. Grazie allo stanziamento regionale di oltre 150 milioni di euro, intendiamo dotare entro i prossimi due anni il territorio di impianti all’avanguardia, a gestione pubblica, per il trattamento delle frazioni differenziate, per valorizzare al massimo l’impegno dei cittadini e dei Comuni nella raccolta differenziata».

Riparte “E!State Liberi!”

Anche quest’anno riparte “E!State Liberi!” con i suoi campi di impegno e formazione sui beni confiscati promossi da Libera: oltre 50 località coinvolte in 13 regioni italiane, dalla Sicilia alla Lombardia, dalla Calabria alla Liguria, dalla Puglia all’Umbria.

Il progetto, che può contare ogni anno sul sostegno di Cia-Agricoltori Italiani, è finalizzato alla valorizzazione e alla promozione del riutilizzo sociale dei beni confiscati e sequestrati alle mafie, nonché alla formazione dei partecipanti sui temi dell’antimafia sociale e alla conoscenza dei territori coinvolti, attraverso una settimana di vita di campo, immersi in esperienze di impegno sociale e approfondimento.

I veri protagonisti di questi eventi estivi sono le migliaia di giovani e adulti, che ogni estate decidono volontariamente di dedicare una settimana delle proprie vacanze ad accompagnare il quotidiano impegno di cooperative sociali e associazioni nelle reti territoriali dell’antimafia sociale.

“Ripartire dall’agricoltura per proporre un modello alternativo alla logica mafiosa. – spiega il presidente nazionale Cia, Dino Scanavino- Questo è uno dei tanti meriti di Libera: dimostrare che ciò che la criminalità organizzata ha sottratto alla collettività può essere restituito alla società civile e può creare, attraverso il lavoro sui beni confiscati, nuove opportunità di crescita e di formazione, prima di tutto per i giovani”.

Paxos Reggae Festival 2019

Con l’arrivo della bella stagione si organizzano molti eventi estivi sul tema della musica, i primi festival si sono già svolti in giro per il mondo, il movimento reggae è pronto per un’altra fantastica stagione di festival.

Il team di artisti di “Paxos Reggae Festival 2019” sta lavorando per creare un’altra potente e bellissima edizione internazionale, che si terrà dal 29 al 31 agosto nella bellissima isola di Paxos, un vero gioiello del Mediterraneo. Tre giorni di musica, natura, divertimento e meditazione, amore, gioia e unità; tre giorni che riuniscono artisti e pubblico proveniente da tutto il mondo in un’isola paradisiaca.

Si sono già volte alcune tappe di avvicinamento, tra cui quella di Roma del 18 luglio, in cui è stato presentato il poster ufficiale di #PRF2019. In programma altri appuntamenti di lancio fino a metà agosto, fino al culmine dei tre giorni di Paxos a fine agosto.

Paxos Reggae Festival è un evento internazionale con performance musicali, artistiche, Dj set, workshops e altre attività finalizzate ad avvicinare culture diverse e a collegare le persone attraverso la musica e l’arte. Auto-organizzato da un team di volontari, artisti e amanti del reggae, senza scopo di lucro, per la sua realizzazione raccoglie l’aiuto di tutti, tramite crowdfunding su http://www.gofundme.com/paxos-reggae-festival-2019.

Condividi: