Home Eco Lifestyle Merenda per bambini sana e green

Merenda per bambini sana e green

città: Milano - pubblicato il:
merenda per bambini

Il momento dello spuntino a metà mattina o metà pomeriggio è spesso sottovalutato quando invece è il pasto della giornata più difficile da gestire perché si rischia di far arrivare i bambini a pranzo o a cena senza appetito.

A rendere ulteriormente complicata la scelta della merenda giusta è la difficoltà di trovare uno snack che, oltre a essere buono e ad accontentare i gusti dei più piccoli, sia anche sano e nutriente.

Ma quanto è effettivamente importante lo spuntino per i bambini? E qual è la merenda per bambini sana e nutriente che mette d’accordo tutta la famiglia?

Nonostante la merenda sia un pasto più piccolo, ha la stessa importanza dei pasti principali della giornata.

Il suo compito, infatti, è quello di aiutare a distribuire le calorie giornaliere che deve assumere un bambino, quello di mantenere sotto controllo la fame così da non portarlo a esagerare con il cibo durante i pasti principali e, soprattutto, garantisce la giusta quantità di energia sia fisica che mentale di cui hanno bisogno i bambini per giocare e studiare.

Il metabolismo di un bambino, infatti, è più veloce e attivo di quello di un adulto, ecco perché i bambini sentono di più la fame tra un pasto e l’altro e hanno bisogno di una maggiore dose di zuccheri.

Questo non significa però rimpinzare i bambini con cibi troppo dolci o troppo grassi, pieni di coloranti e conservanti come le classiche merendine confezionate, perché questo potrebbe portare all’obesità, condizione medica che in Europa e in Italia è quasi triplicata rispetto agli anni ’70.

Andiamo a vedere allora quali sono le regole per uno spuntano sano e green perfetto per i bambini.

La merenda ideale deve essere completa, deve contenere cioè tutti i nutrienti di cui il bambino ha bisogno, ma non deve essere né troppo zuccherata né troppo pesante. Da non sottovalutare è anche la varietà.

Gli snack infatti dovrebbero essere alternati il più possibile e, nel caso di chi fa attività fisica, devono essere consumati più o meno un’ora prima.

Il Ministero della Salute, poi, ha stilato delle linee guida utili per comprendere cosa deve avere una merenda per essere considerata sana e completa, così da garantire tutti i principi attivi di cui i bambini hanno bisogno, senza però andare a compromettere l’appetito nel pasto principale successivo.

Secondo le linee guida ministeriali, è molto importante che uno spuntino assicuri al bambino le giuste quantità di proteine, di vitamine (soprattutto la C, la D e il complesso B) e di sali minerali (in particolar modo calcio, ferro e iodio).

Idee per una merenda sana e green

Considerando che la merenda ideale deve poter garantire i giusti nutrienti, la soluzione migliore è quella di realizzare dei prodotti fatti in casa così da ridurre drasticamente l’utilizzo di zuccheri, coloranti e conservanti, e di utilizzare ingredienti di buona qualità.

Se il bambino preferisce una merenda dolce, allora si può optare per ricette semplici, come quelle del muffin o del plum cake, utilizzando farine integrali, zucchero moscovado o miele come dolcificante e qualche scaglia di cioccolato fondente.

Anche lo yogurt è ottimo come merenda, magari con l’aggiunta di frutta fresca o con della frutta secca, come mandorle e noci.

Mentre a casa quello in barattolo può andare bene, per la scuola è più pratico lo yogurt da bere, anche se dà meno sazietà. Ecco perché in questo caso è consigliabile abbinarlo a una banana o a un altro frutto già sbucciato e tagliato a pezzettini e riposto in un contenitore.

Ideale per uno snack salato sia a casa che a scuola è anche una porzione di Parmigiano, accompagnato anch’esso da un frutto o da un pacchetto di cracker integrali.

Il Parmigiano, infatti, è composto al 70% di nutrienti, è ricco di proteine, ha una minore percentuale di grassi rispetto ad altri formaggi ed ha pure un elevato potere saziante.

Anche un panino a lievitazione naturale o un toast integrale con prosciutto di qualità sono ottimi come merenda anche a scuola, mentre a casa ottima è anche una classica bruschetta con un filo d’olio extravergine d’oliva che, in estate, può essere accompagnato con un po’ di pomodoro fresco.

Da evitare invece sono i cibi ricchi di zuccheri ad alto indice glicemico, come i panini e i croissant ripieni di marmellata. Vietati anche patatine, biscotti e merendine confezionate; tutti alimenti che vanno completamente evitati a scuola ma che possono essere concessi ogni tanto a casa, ovviamente scegliendo sempre tra quelli migliori.

Anche le bibite e i succhi di frutti sono fortemente sconsigliati (soprattutto a scuola) in quanto carichi di zuccheri, è meglio optare per delle spremute fatte in casa con frutta fresca.

Da evitare sono anche le merendine eccessivamente grasse, ma anche le focacce e i panini ripieni di affettati che saziano troppo i bambini e sono tra le cause principali dell’obesità e del diabete in età infantile.

Condividi: