Home Imprese Sostenibili CSR e sostenibilità ambientale: gli obiettivi della campagna DLAPiper4theFuture

CSR e sostenibilità ambientale: gli obiettivi della campagna DLAPiper4theFuture

città: Milano - pubblicato il:
DLAPiper4theFuture

Si chiama DLAPiper4theFuture la campagna che ha come obiettivi la CSR e la sostenibilità ambientale delle sedi di Milano e Roma di DLA Piper

Lo studio legale internazionale DLA Piper ha dato il via alla campagna DLAPiper4theFuture, una iniziativa che coinvolge a livello globale lo studio, impegnato in progetti di CSR e di sostenibilità ambientale.

Il progetto, illustrato ai 55 soci e agli oltre 220 avvocati e professionisti dello studio in occasione dell’annuale Fee Earners Retreat, metterà al lavoro una task force di 15 professionisti e staff con obiettivi a lungo periodo orientati al miglioramento dell’impatto ambientale delle sedi di Milano e Roma.

L’iniziativa DLAPiper4theFuture rientra all’interno della Global Sustainability Initiative, strumento introdotto nel 2007 per determinare le priorità, monitorare i progressi e gestire l’impatto ambientale a livello integrato.

Nel maggio 2007 DLA Piper è stato il primo studio legale a ottenere la certificazione globale ISO 14001, lo standard mondiale per l’efficienza ambientale. In tale ottica, il Global Board sta lavorando ai nuovi obiettivi per il periodo 2019-2025, nella quattro aree chiave: Energia, Rifiuti, Trasporti e Acquisti sostenibili.

L’ambiente è stato centrale anche nella scelta logistica per la sede milanese, occupata dal dicembre 2015, che ha ricevuto il livello Gold del LEED per l’alto livello ecologico e di efficienza energetica.

Tra le iniziative eco-sostenibili del piano previsto da DLAPiper4theFuture c’è l’adozione negli uffici, già quattro anni fa, di borracce in tritan, materiale ecologico facilmente smaltibile: da quando la borraccia è entrata a far parte del welcome kit di DLA Piper, la sede italiana ha risparmiato oltre 1.200.000 bicchieri monouso in plastica.

Inoltre, dallo scorso anno DLA Piper ha reso obbligatorio l’utilizzo del solo vetro e ha introdotto distributori di bevande e caffè – prodotti con chicchi in grano e che saranno consumati rigorosamente in tazzine di ceramica – eliminando le oltre 600 capsule di caffè al giorno che venivano utilizzate in precedenza.

L’impegno di riduzione dell’impatto ambientale ha coinvolto anche i fornitori dello studio, a cui è stata richiesta la sostituzione delle bibite in contenitori di plastica con quelle in vetro o lattine.

Tra le varie iniziative di sostenibilità adottate dallo studio vanno citate l’apertura di un minimarket interno e la messa a disposizione di frutta fresca da consumare gratuitamente nelle ore lavorative, per stimolare uno stile di vita sano.

Condividi: