Home Smart City Un AltroPiano per Milano: le associazioni chiedono meno consumo di suolo

Un AltroPiano per Milano: le associazioni chiedono meno consumo di suolo

città: Milano - pubblicato il:
altropiano per milano - consumo di suolo

Limitare il consumo di suolo che, a Milano, è tra i più alti in Italia (si veda il recente report di Ispra): lo chiedono i comitati componenti del coordinativo Un Altropiano per Milano, che riprendono quanto già chiesto dal movimento Fridays for Future – Milano

Cosa chiedono le associazioni al Comune di Milano? Di tutelate il verde pubblico e la città… riceviamo e pubblichiamo il loro appello.

Chiediamo al Consiglio Comunale di Milano di sospendere l’approvazione del Piano di Governo del Territorio. Il consiglio comunale di Milano si appresta a votare il nuovo PGT, con il quale verrà ridisegnato il tessuto urbano della nostra città.

Questo piano mortifica le nostre speranze poiché prevede massicci interventi di nuova edilizia. Al di là delle dichiarazioni di intenti, improntate al green new deal, la linea è sempre la stessa: più cemento e meno verde.

È una logica speculativa che riguarda anche altre aree urbane che potrebbero essere destinate a parchi pubblici, come gli ex Scali Ferroviari.

Milano è una delle città più inquinate d’Europa e ha un indice di densità del consumo di suolo tra i più alti in Italia. L’emergenza ambientale nella nostra città è una drammatica realtà.

Riteniamo di fondamentale importanza fermare il consumo del territorio e iniziare a progettare una città in cui la salute dei cittadini, il rispetto dell’ambiente e la qualità della vita siano le vere priorità.

Chiediamo ai consiglieri comunali di sospendere l’approvazione del PGT e di rivedere integralmente i programmi di governo della città alla luce dei principi e in coerenza con gli impegni assunti il 20 maggio con la Dichiarazione di Emergenza Climatica e Ambientale del Comune di Milano, un atto che non deve rimanere soltanto simbolico.

Proponiamo di ridiscutere il Piano attraverso un ampio confronto con i cittadini delle aree interessate e la convocazioni di assemblee nei quartieri, a cominciare da Piazza D’Armi, le vasche di laminazione del Parco Nord, area San Siro, il Bosco della Goccia, ex Paolo Pini, Parco Pop e dall’area di piazzale Baiamonti, dove lo scorso 27 settembre – in occasione del terzo Sciopero Globale per il Clima – abbiamo piantato un albero come simbolo della nostra lotta per il verde pubblico.

Per questo, giovedì 10 ottobre le associazioni sono scese in piazza insieme alle cittadine e ai cittadini del Comitato AltroPiano per Milano in presidio davanti al Comune, durante il Consiglio Comunale, per contestare il PGT. Il giorno seguente, venerdì 11 ottobre, le associazioni saranno in Piazza Scala dalle 16 con il consueto FridaysForFuture.

Condividi: