Home Imprese Sostenibili Cambiare il turismo per cambiare il mondo: la sfida di Change

Cambiare il turismo per cambiare il mondo: la sfida di Change

città: Milano - pubblicato il:
sfida change - turismo sostenibile

Change: una sfida a cambiare il mondo attraverso un nuovo modo di fare turismo, considerando sempre gli impatti economici, sociali e ambientali attuali e futuri, per rispondere alle esigenze di visitatori, industria, ambiente e comunità ospitanti

L’impatto del turismo sull’ambiente è enorme: secondo i dati raccolti nel 2016 dall’Eea – Agenzia europea per l’ambiente – i turisti europei consumano ogni giorno dalle 3 alle 4 volte l’acqua che consumerebbero normalmente, mentre il trasporto aereo in Europa è uno dei settori maggiormente responsabili delle emissioni di gas serra in atmosfera.

Ma, se le attività turistiche sono progettate e gestite in modo sostenibile, il settore del turismo ha una grandissima capacità di sostegno all’economia, attraverso la creazione di posti di lavoro, la promozione dell’integrazione sociale inclusiva, la protezione del patrimonio naturale e culturale, la conservazione della biodiversità.

Attraverso il turismo sostenibile si danno agli abitanti dei Paesi meno sviluppati i mezzi di sussistenza sostenibili per migliorare il loro benessere; non è un caso che il turismo sostenibile stia vivendo un’enorme crescita e sempre più persone pianifichino i loro viaggi tenendo conto di questi fattori sociali ed etici.

È però necessario sostenere con impegno e costanza sforzi collettivi che garantiscano la sostenibilità a lungo termine del settore turistico sostenibile.

Proprio in questa direzione va quindi la sfida Change lanciata da FactorYmpresa Turismo, il programma di incentivi partito nel 2017 con la Direzione Turismo del Ministero per i beni e delle attività culturali e per il turismo – MiBact e gestito da Invitalia, L’Agenzia per lo Sviluppo.

Change mette al centro le sensibilità di chi vuole trovare contesti coerenti con i propri stili di vita anche in viaggio; lo scopo dell’iniziativa è quello di coinvolgere persone che non sono disposte a scendere a compromessi sugli importanti temi del turismo sostenibile.

Un’iniziativa che si ricollega alle attività del World Tourism Organization (Unwto), che ha emanato linee guida per lo sviluppo del turismo sostenibile e pratiche di gestione applicabili a tutte le forme di turismo in tutti i tipi di destinazioni, incluso il turismo di massa e i vari segmenti del turismo di nicchia.

Attività che hanno portato al programma One Planet per il turismo sostenibile, che ha l’obiettivo di migliorare l’impatto dello sviluppo sostenibile del settore turistico entro il 2030, sviluppando, promuovendo e aumentando le pratiche di consumo e produzione sostenibili che promuovono l’uso efficiente delle risorse naturali, producendo meno rifiuti e affrontando le sfide del cambiamento climatico e della biodiversità.

In che modo? Cercando e sviluppando soluzioni innovative per la filiera turistica; ed ecco lo stimolo di Change che lancia un appello a far evolvere il settore turistico italiano attraverso progetti e idee nuove.

I progetti innovativi richiesti devono mettere al centro la persona che prepara, vive e racconta la propria esperienza nel viaggio e offrire soluzioni per scegliere, verificare, giudicare tutti gli aspetti e comportamenti che ruotano attorno alle proprie sensibilità green.

Si cercano anche progetti innovativi destinati a chi ha la responsabilità di amministrare i territori, per rendere le destinazioni turistiche facili da vivere in modo sostenibile e responsabile, e progetti innovativi per gli operatori di tutta la filiera dell’ospitalità, per far sentire a casa propria la persona attenta all’impatto ambientale anche quando viaggia.

Le migliori 20 proposte innovative tra tutte quelle arrivate a Invitalia – entro le 10 del 2 dicembre – guadagneranno la partecipazione all’Accelerathon, una full immersion di 36 ore, dove mentor e tutor di Invitalia accelereranno i progetti dei team degli innovatori in startup, per accompagnarli fino al pitch finale davanti a una giuria.

Saranno 10 i premiati: per loro un contributo economico di 10.000 euro a cui si aggiungono i servizi di accompagnamento forniti da Invitalia. Tutte le informazioni, il regolamento e la scheda per partecipare alla sfida Change sono disponibili online.

Condividi: