Home Eco Lifestyle Yoga in menopausa: come può aiutare a vivere meglio

Yoga in menopausa: come può aiutare a vivere meglio

città: Milano - pubblicato il:
yoga in menopausa

Yoga in menopausa, una disciplina unica nel suo genere, utile per combattere i fastidi dovuti alla delicata fase biologica femminile

Quando, nella via di una donna, giunge il momento in cui si entra nella menopausa, molti aspetti della quotidianità subiscono piccole ma importanti trasformazioni. Il genere femminile attende con apprensione questo momento della vita, perché spesso è connesso a una serie di disagi che minano la stabilità e la serenità della persona.

Ma sintomi e rimedi dei disturbi da menopausa sono qualcosa che possiamo efficacemente controllare: la scienza ci mette a disposizione moltissimi strumenti per non restare inermi davanti a questa delicata fase biologica.

In fondo è chiaro a tutte: molto spesso la menopausa ha, come primo effetto collaterale, una potente stanchezza. Il corpo della donna, impegnato a far fronte a vari disturbi – vampate di calore, sbalzi d’umore, insonnia, aumento di peso – che si manifestano anche simultaneamente, si ritrova all’improvviso senza energia.

Diventa allora determinante trovare un modo per contrastare questa situazione, ritrovare il proprio equilibrio fisico e mentale, imporsi un nuovo stile di vita che rispetti le mutate esigenze dell’organismo senza togliere nulla ai nostri impegni quotidiani, ai nostri piaceri, alla nostra iperattività.

Tutto ciò che bisogna fare è adottare uno stile di vita sano, che si prenda cura dell’organismo e delle sue mutate necessità; ascoltare e imparare a gestire le richieste del nostro corpo ricompenserà con immediati benefici.

Uno dei modi, attualmente tra i più praticati e sicuramente tra quelli più di tendenza per trovare il proprio benessere psicofisico, è senza dubbio lo yoga, una disciplina che si qualifica non solo come attività fisica leggera ma efficace, adatta a tutte le età e in particolare a chi non è mai stato un gran sportivo, ma anche come un valido alleato per affrontare il delicato passaggio dell’entrata in menopausa.

L’importanza dello yoga – diciamolo subito – non sta solo nei benefici di una regolare e calibrata attività fisica: lo yoga infatti è prima di tutto una disciplina mentale, che guida la nostra coscienza in un percorso più o meno profondo (in base ai singoli casi) all’interno del nostro corpo e della nostra interiorità.

Per questo motivo, prima ancora che sull’organismo, lo yoga ha effetto sul nostro modo di concepire la menopausa: non come una perdita, come un invecchiamento o come una malattia, bensì come una possibilità di arricchimento, come una naturale evoluzione del nostro corpo, come un momento di scoperta e di comprensione di sé.

Da questo punto di vista, quindi, fare yoga durante la menopausa ci offre uno strumento per capire meglio noi stesse e le trasformazioni che il nostro corpo sta subendo. Mai come in questa fase biologica si avrà la possibilità di ascoltare il proprio io interiore con tanta attenzione e profondità: e proprio tale capacità di comprensione è alla base della soluzione nei confronti di alcuni dei principali disturbi fisici della menopausa.

L’eventuale situazione di stress e di stanchezza si può trasformare, con la guida dello yoga e della meditazione che ne consegue, in un’occasione per prendersi del tempo e dello spazio solo per sé, per conoscere meglio il proprio corpo e le sue potenzialità e per affrontare questo periodo di passaggio con calma, serenità e cognizione.

Consapevoli di ciò, nella pratica, anche il corpo risentirà dei numerosi benefici apportati dalla pratica dello yoga: molti studi scientifici, infatti, confermano l’effetto benefico che questa attività – se condotta con costanza e metodo – può imprimere a muscolatura, articolazioni, apparato cardiocircolatorio e respiratorio e non solo. In base a quanto sappiamo, infatti:

  1. lo yoga migliora la mobilità delle articolazioni, prevenendo i problemi di artrosi
  2. lo yoga allunga e distende la muscolatura, la fortifica e la rende più resistente a strappi e contusioni
  3. lo yoga è un valido esercizio per il cuore, stimola la circolazione e raggiunge ottimi risultati anche a livello della microcircolazione
  4. lo yoga influisce positivamente sul sistema endocrino e sul metabolismo
  5. grazie al costante controllo del respiro, lo yoga è un valido aiuto contro i problemi di respirazione e contro l’affaticamento polmonare
  6. come per tutta l’attività fisica in generale, lo yoga stimola la produzione di endorfine e migliora l’umore, con un effetto benefico anche sulla qualità del sonno

A questi benefici se ne possono aggiungere altri – come la possibilità di rallentare il processo di invecchiamento cellulare, di migliorare la postura ed eventuali problemi di mal di schiena – che dipendono dalla sensibilità di ognuno.

Ciascuno dei benefici elencati ha delle ripercussioni positive sui fastidi della menopausa: per esempio, la regolazione del metabolismo contrasta l’aumento di peso, un sonno migliore diminuisce gli sbalzi di umore, un sistema circolatorio più reattivo contrasta le vampate di calore, il rilassamento riduce ansia e nervosismo.

In definitiva, lo yoga è semplicemente la disciplina che può migliorare la qualità della vita in menopausa: dobbiamo solo prestare attenzione a praticare sempre con costanza e continuità, affinché i benefici siano realmente efficaci sul nostro stile di vita. I principianti, inoltre, dovrebbero iniziare gradualmente: si tratta sempre di una pratica sportiva a tutti gli effetti, che come tale va approcciata nella giusta misura e secondo le possibilità fisiche di ciascuno.

Condividi: