Home Imprese Sostenibili In Svizzera si avvia un progetto per un impianto solare alpino

In Svizzera si avvia un progetto per un impianto solare alpino

città: Milano - pubblicato il:
impianto solare alpino

Realizzare un impianto solare alpino sfruttando le infrastrutture della diga Muttsee, in Svizzera, per produrre fino a 2MW di energia rinnovabile

L’azienda svizzera Axpo ha avviato un progetto innovativo per la realizzazione di un impianto solare alpino sfruttando le infrastrutture della diga sul lago Muttsee, presso l’impianto di stoccaggio di Limmern.

Quando sarà ultimato, l’impianto genererà circa la metà della propria produzione energetica durante la stagione invernale, quando generalmente ci sono maggiori difficoltà nell’approvvigionamento di energia.

La diga del Muttsee è adatta per la realizzazione di un impianto solare alpino grazie alla sua infrastruttura esistente, alla sua posizione e alla sua altitudine che permetteranno di raggiungere una produzione di 2MW con un efficienza nella stagione invernale, molto superiore agli impianti attualmente in funzione in Svizzera, che generano soltanto un quarto del loro volume produttivo in inverno.

Le ragioni di questa maggiore efficienza sono molteplici e vanno dalla minore presenza di nebbia a quote elevate alla maggiore intensità delle radiazioni solari. Inoltre, l’efficienza dei moduli fotovoltaici è più elevata alle basse temperature e la luce solare riflessa dal manto nevoso consente una maggiore raccolta di energia durante l’inverno.

L’impianto contribuirà alla risoluzione del problema dovuto all’incremento del consumo di energia nel corso dell’inverno, quando la richiesta spesso supera i livelli di energia prodotta in Svizzera. Negli ultimi anni, infatti, le capacità di produzione fotovoltaica rinnovabile nella Confederazione Elvetica sono state principalmente a carico della Svizzera centrale.

Tra il 2013 e il 2017 quasi il 90% della crescita è stata nel settore fotovoltaico. Tuttavia, questa crescita non è stata sufficiente a ridurre il problema della fornitura energetica durante l’inverno. Gli impianti fotovoltaici nella Svizzera centrale generano solamente circa un quarto del volume totale di energia durante l’inverno.

Ecco allora che il potenziale degli impianti fotovoltaici alpini potrà esplodere pienamente e supportare il raggiungimento degli obiettivi della Federal Strategy 2050, nonché aiutare a risolvere la scarsità di produzione di energia rinnovabile durante la stagione invernale.

Al momento Axpo sta negoziando con potenziali partner interessati all’acquisto dell’energia solare generata dall’impianto nel Muttsee per chiudere accordi di acquisto di energia a lungo termine.

Certamente il progetto sulla diga di Muttsee è un esempio di come lavorare sempre più intensamente per produrre energia rinnovabile, ma è solo il primo passo di una strategia produttiva e politica più ampia.

Come conferma Andy Heiz, Deputy CEO e Head of Assets di Axpo: “l’impianto solare alpino sulla diga Muttsee potrà contribuire alla soluzione del problema ma non in maniera decisiva. Sarà necessario sviluppare altri impianti in aree non protette e con infrastrutture già esistenti. E perché questo accada sarà necessaria la presenza del corretto quadro politico ed economico“.

Condividi: